11 ottobre 2015

OSCARS 2016: BEST SUPPORTING ACTOR- Predizioni di Ottobre


Di Simone Fabriziani

Mancano meno di due mesi all'inizio ufficiale della Awards Season 2015/2016 (con l'annuncio dei vincitori della National Board of Review il prossimo 1 Dicembre) e i nostri Pronostici autunnali continuano senza sosta, categoria artistica dopo categoria artistica, e siamo sicuri che le cinquine che nei giorni passati  e nei prossimi analizzeremo cambieranno drasticamente negli ultimi mesi decisivi...
Oggi è la volta di una categoria tutta maschile, combattutissima aggiungeremmo: Miglior Attore Non Protagonista:





Nella nostra cinquina ideale, per adesso rimane saldo in prima posizione l'immarcescibile Samuel L.Jackson nell'attesissima follia western diretta da Quentin Tarantino The Hateful Eight; se la coralità del cast del film verrà confermata ( e con essa l'assenza di un vero e proprio protagonista) , il primo a beneficiarne sarà senza dubbio Jackson, feticcio attoriale di Tarantino e icona del cinema hollywoodiano ancora in attesa di una seconda Nomination (dopo quella in "Pulp Fiction" nel lontano 1995) e di una prima statuetta. In seconda posizione sale l'acclamato Idris Elba nel durissimo war movie Beasts of No Nation di Cary Fukunaga; per ora è sua la performance maschile in Supporting più acclamata dalla stampa internazionale; se verrà candidato, sarà in cinquina per vincere la statuetta.
Cala in terza posizione (un po sulla fiducia) Robert De Niro in Joy di David O.Russell; squadra vincente non si cambia, ed ecco tornare per la terza volta davanti la macchina da presa un De Niro in grande spolvero nei panni paterni della protagonista Joy Mangano/Jennifer Lawrence. Per "Il Lato Positivo" De Niro è riuscito ad ottenere la settima candidatura della sua fulgida carriera, siamo fiduciosi che quest'anno potrebbe ottenerne una ottava. New Entry per la quarta posizione: entra con grande baldanza l'intenso Mark Ruffalo dell'acclamato procedural movie Spotlight; dopo la decisione della casa di produzione di promuovere tutto l'eccellente cast in Supporting, ne dovrebbe beneficiare forse l'unico membro del cast dal ruolo più "urlato"; e se "Spotlight" si conferma essere l'uragano Oscar che molta della stampa statunitense pronostica, Ruffalo potrebbe sorpendere con più di una statuetta vinta da qui fino al prossimo Febbraio 2016.
Chiude la nostra ideale cinquina il duro Tom Hardy in The Revenant; se è vero che molti dei film diretti dal messicano Premio Oscar Inarritu ricevono una buona percentuale di candidature attoriali, quest'ultimo, iperrealistico revenge movie non dovrebbe fare eccezione; e poi semplicemente perché Hardy merita un riconoscimento per svariate candidature mancate negli anni precedenti per eccellenti lavori attoriali.

Tra nomi outsider che potrebbero sorprendere e farsi strada nella cinquina di Supporting?
Noi puntiamo su: Robert Redford in Truth, Jacob Tremblay in Room e Michael Keaton in Spotlight.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...