15 aprile 2016

Le 5 migliori performance di Emma Thompson

Di Alfredo Di Domenico

Emma Thompson è una delle interpreti britanniche più eclettiche e polivalenti, attrice e sceneggiatrice ha cominciato da teatro, passando per il cinema approdando in TV. Ha lavorato con grandi nomi, quali Ang Lee, Kenneth Branagh, James Ivory, Mike Nichols. Ha ricevuto 4 candidature agli Oscar come attrice vincendo nel 1992 con Howards'End, ha ricevuto 2 candidature nel 1993 e anche nel 1995 una delle quali le ha portato la seconda vittoria ma come sceneggiatrice per Ragione e Sentimento.



Saving Mr Banks (2013)
Una delle sue performance più recenti balza al primo posto della nostra top 5. Dopo qualche anno passato in sordina Emma torna più forte che mai con questo personaggio dotato di grande carattere e grande forza, Emma è assolutamente magnifica nella parte e ne mette in luce tutti i lati. Trattenere l'emozione è impossibile. La pellicola si ispira alla storia vera di come Walt Disney ottenne i diritti del romanzo Mary Poppins della scrittrice australiana Pamela Lyndon Travers, dopo venti anni di continue e pressanti richieste. Candidata ai Globe SAG e BAFTA ma snobbatissima agli Oscar di quell'anno.



Casa Howard (1992)
Prima candidatura e prima vittoria per la Thompson che all'inizio degli anni '90 è l'attrice inglese più richiesta a livello internazionale. Nel film Emma si scontra con altri  mostri sacri della recitazione inglese quali Anthony Hopkins, Vanessa Redgrave e una giovane Helena Bonham Carter, dimostrando grande capacità interpretative, un trasporto singolare ed una verve drammatica notevole. E' l'inizio di un grande periodo cinematografico per lei.


Ragione e Sentimento (1995)
Uno dei meriti della Thompson, oltre a tutto quello che fa nel film, è quello di aver dato il primo ruolo di rilievo ad una giovane attrice di nome Kate Winslet, che grazie a questo film riceve la prima candidatura della sua carriera. Emma è autrice della sceneggiatura non originale di questo film, riceve 2 candidature, per la migliore attrice, premio vinto da una grande Susan Sarandon, e per la sceneggiatura, appunto, che ritira con un simpatico discorso. Insieme a Barbra Streisand è l'unica donna che si aggiudica 2 Oscar di cui uno in una categoria non attoriale. Alla regia Ang Lee.




Vero Come la Finzione (2006)
La verve drammatica di Emma è cosa riconosciuta come anche il suo lato più frivolo. Questo è uno dei pochi lavori degni di nota della Thompson nella prima decade degli anni 2000. Affiancata da mattatori della scena comica come Will Ferrell e Queen Latifah, Emma offre una performance convincente riuscendosi non farsi oscurare dai suoi colleghi, sebbene il suo sia un ruolo di supporto. Un film passato un po' inosservato ma che ha rilanciato la Thompson nel circuito di Hollywood.


Angels in America (2003)
Non è facile farsi notare sulla scena quando i tuoi colleghi sul set sono Meryl Streep ed Al Pacino, ma Emma nelle sue piccole ma incisive e celestiali manifestazioni ci riesce. La Serie TV Angels in America è una delle più ambiziose e controverse della storia. Un cast straordinario diretto dal maestro Mike Nichols con cui Emma aveva già lavorato in passato. Per questo ruolo Emma riceverà la candidatura agli Emmy, ma a vincere sarà l'amica e collega Streep.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...