8 giugno 2016

Le 5 migliori performance di Susan Sarandon


Di Alfredo Di Domenico

Al di là dei premi e delle candidature Susan Sarandon è sempre stata un'attrice molto sottovalutata. Artista poliedrica, capace sia nella commedia come ha dimostrato in Coffe & Cigarettes o Come d'incanto, o ancora Shall we Dance?, che nel dramma Susan può essere annoverata tra le maggiori interpreti degli anni '80/'90.
Collaborazioni eccellenti e interpretazioni notevoli le hanno fatto ottenere ben 5 candidature agli Oscar, 4 delle quali nei primi 5 anni degli anni '90. Ultimamente relegata nei ruoli di supporto, in piccole parti, in film che non enfatizzano il suo talento ed il suo potenziale, speriamo che il futuro riuscirà a trovare nuovi copioni e nuove interessanti parti che riportino la grande Susan ai livelli degli anni '90.

Thelma & Louise (1991)
Susan sarà ricordata, nella storia del cinema, oltre che per il suo talento e la sua procace bellezza, per questo ruolo, nel film di Ridley Scott. In coppia con Geena Davis Susan porta sullo schermo la storia delle sue ricercate più famose d'America in un film che non solo è diventato un cult ma anche un manifesto del femminismo anni '90.  Thelma & Luoise rilancia la carriera di Susan proiettandola tra le attrici più richieste di questi anni, entrambe saranno candidate all' Oscar, ma perderanno contro la magnifica Jodie Foster in Il silenzio degli innocenti.

Dead Man Walking (1995)
Il film di Tim Robbins è uno dei più difficili degli anni '90. Affronta temi come la conversione ,la confessione la religione e la pena di morte.
Susan interpreta una Suora intenta a far redimere un condannato a morte per omicidio diventando la sua guida spirituale e l'unica confidente fino al giorno dell' iniezione fatale. Un ruolo molto difficile, emotivamente provante che Susan interpreta con una profondità ed un'umanità disarmante. Una performance che contempla molti sguardi e molte lacrime che Susan riesce a non rendere mai svenevole o banale. In coppia con un fenomenale Sean Penn Susan raggiunge uno dei picchi artistici della sua carriera. Finalmente alla 5° candidature Susan vince la statuetta come migliore attrice coronando cosi una lunga e prolifica carriera.

L'olio di Lorenzo (1992)
In piena fioritura artistica Susan accetta questo ruolo molto drammatico e molto difficile ottenendo una candidatura agli Oscar. Il ruolo di una madre che non si arrende di fronte alla rara malattia del figlio è straziante, un vortice di emozioni che non hanno bisogno di parole per essere espresse, basta lo sguardo madido della Sarandon per comunicarle. Ancora una magnifica performance che rafforza il suo status di grande attrice all' inizio di quegli anni. Affiancata da un magnifico Nick Nolte, il film ottene due candidature, una per la Sarandon e una per la sceneggiatura.

Rocky Horror Picture Show (1975)
La pellicola è stata considerata fuori dagli schemi per l'esplicita trattazione di tematiche sessuali, cosa che la rese rivoluzionaria per l'epoca in cui fu prodotta e che ancora oggi gli fa conservare elementi di trasgressività non comuni. I ruoli eterosessuali, bisessuali e il travestitismo vengono esibiti in un'allegoria pronta ad attingere da ogni situazione per irridere o dimostrare quanto siano effimeri i ruoli imposti dalla "normalità".
Un film che oggi è un cult assoluto in cui Susan appare nel ruolo dell' ingenua protagonista. Con pochi film alle spalle si può considerare il vero e proprio Debutto di Susan che otterrà grandi lodi per questo ruolo e la fama internazionale. Giovane, bellissima e molto sensuale Sarandon da prova di grandi doti canore oltre che recitative.

Il Cliente (1994)
In un bosco, il piccolo Mark incontra un avvocato che, prima di suicidarsi, gli rivela alcuni particolari sull'omicidio di un senatore. La mafia lo cerca per eliminarlo. Sarà una avvocatessa energica e testarda a prendersi cura di lui. Un ruolo particolare per Susan che ancora una volta da prova del suo stile eclettico e polivalente. Da un lato il duro, testardo e anticonformista Avvocato che cerca di combattere il sistema per raggiungere il suo scopo, dall' altro l'aspetto materno e sensibile nel rapporto col suo piccolo Cliente. Quarta candidatura per Sarandon e vittoria del premio BAFTA.



Quali sono secondo voi le migliori performance di questa grandissima attrice? Dite la vostra nei commenti!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...