15 giu 2016

Predizioni Oscar 2017: Miglior Attore Non Protagonista (Giugno)

Di Simone Fabriziani

Quarto appuntamento con i Pronostici Oscar 2017 nella sua veste estiva (qui per gli articoli precedenti), stavolta dedicata ai grandi protagonisti maschili che riempiranno i ballottaggi dei maggiori premi e riconoscimenti cinematografici ad Hollywood a partire da fine anno. 
Stavolta parliamo della categoria del Miglior Attore Non Protagonista, ricca quasi quanto quella dei loro colleghi protagonisti.

Tra veterani del cinema contemporaneo ancora in cerca di una statuetta, giovani leve in attesa di una prima Nomination e comedian in attesa di una redenzione cinematografica, la categoria di supporto maschile quest'anno è più variegata e stimolante che mai.
Ma chi potrebbe essere virtualmente in vetta i primi Pronostici dell'anno?

Liam Neeson- Silence
Una sola Nomination all'Oscar nel lontano 1994 per "Schindler's List" per questa icona recitativa britannica. Uno straordinario interprete prolifico, continuamente a cavallo tra i generi cinematografici più disparati. E adesso è arrivato il momento della collaborazione con il leggendario Martin Scorsese nell'adattamento del romanzo "Silence" di Shosaku Endo dove Neeson interpreterà uno dei sacerdoti gesuiti in missione di evangelizzazione nel Giappone del XVII secolo a fianco di un già quotato Andrew Garfield. Forse è arrivato il momento per Neeson di una seconda Nomination all'Oscar?
Status Nomination: Sicura


Steve Martin- Billy Lynn's Long Halftime Walk
Comedian statunitense che ha fatto furore negli Anni 80 e 90, host ufficiale della Cerimonia degli Oscar innumerevoli volte; un veterano assoluto dell'entertainment hollywoodiano pronto ad ottenere una prima Nomination all'Oscar in un ruolo di Supporting nell'ultimo film diretto nientemeno che dal Premio Oscar Ang Lee qui potete rivedere il primo Trailer del film) che, stando a chi ha letto il romanzo da cui è tratta la pellicola, potrebbe garantire una candidatura a Steve Martin.
Status Nomination: Incerta



Armie Hammer- The Birth of a Nation
Se il film diretto ed interpretato da Nate Parker (ampiamente pronosticato da noi nella categoria maschile in lead) ha sbancato all'ultimo Sundance Film Festival con il premio del pubblico imponendosi come uno dei titoli acerbi da battere ai prossimi Oscar 2017, anche il giovane e talentuoso Armie Hammer potrebbe ottenere una prima candidatura all'Oscar assieme all'eventuale entusiasmo per la pellicola, soprattutto nell'anno successivo alla feroce polemica razziale contro l'Academy culminata con l'hashtag #OscarsSoWhite.
Status Nomination: Incerta

Oscar Isaac- The Promise
Che annata spettacolare è stata quella passata per Oscar Isaac; prima la memorabile partecipazione al film già di culto Ex-Machina, poi la definitiva fama internazionale con il settimo capitolo della saga di Guerre Stellari, poi il ruolo prominente del villain nell'ultimo capitolo degli X-Men; ora si ritorna al cinema impegnato con un ruolo di supporto nel nuovo film scritto e diretto da Terry George (già autore dell'apprezzato "Hotel Ruanda") che racconta di una triangolo amoroso tra il personaggio di Isaac e quello interpretato dal Premio Oscar Christian Bale per una donna francese sullo sfondo della caduta dell'Impero Ottomano. Prima Nomination in arrivo per Isaac?
Status Nomination: Incerta

Adam Driver- Silence
Che dire di Adam Driver? Anche lui come Isaac si sta riprendendo dal successo globale dell'ultimo capitolo di Star Wars, senza però rinunciare alla sua predilezione per il grande cinema d'autore internazionale: grandi consensi quest'anno anche per le sue partecipazioni negli applauditi Midnight Special di Jeff Nichols e Paterson di Jim Jarmusch; e il prossimo anno, oltre all'ottavo capitolo della saga stellare, arriva la partecipazione nell'attesissimo "The man Who Killed Don Quixote" di Terry Gilliam. Come se non bastasse è atteso in un ruolo di supporto estremamente succoso nel "Silence" di Martin Scorsese, a fianco di pesi massimi come Liam Neeson e Andrew Garfield nei panni di Padre Francisco Garrpe, un gesuita introverso e silenzioso.
Status Nomination: Incerta

Ousider:
Warren Beatty- Rules Don't Apply
Steve Carell- Cafè Society
Aaron Eckhart- Bleed for This/Sully
Hugh Grant- Florence Foster Jenkins
Michael Shannon- Nocturnal Animals

Wild Card:
Mahershala Ali- Moonlight
Alden Ehrenreich- Hail, Caesar!
Ralph Fiennes- A Bigger Splash
Edward Norton- Collateral Beauty
Timothy Spall- Denial

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...