3 giugno 2016

Un 2016 da Oscar per Rachel Weisz

Di Simone Fabriziani

Una delle grandi protagoniste dell'anno cinematografico 2016? Senza dubbio il Premio Oscar Rachel Weisz, che quest'anno sarà protagonista di tre progetti che potrebbero riportarla sul palo del Dolby Theatre, sia come candidata che (chissà) come vincitrice della sua seconda statuetta.

Sono passati ben dieci anni dalla statuetta come Attrice Non Protagonista per The Constant Gardener, unica Nomination all'Oscar della sua carriera tra l'altro; da li una ripartenza all'insegna dell'impennata artistica, con la partecipazione a innumerevoli pellicole autoriali di tutto rispetto (e qui vogliamo almeno citare i suoi ruoli in Agora, Amabili Resti, Il Profondo Mare Azzurro, The Lobster e Youth- la Giovinezza).
Il 2016 vede il ritorno preponderante del suo talento sui grandi schermi di tutto il mondo con ben tre progetti in odore di Oscar:

Denial di Mick Jackson
Tratto dal romanzo autobiografico di Deborah Lipstadt e scritto per il grande schermo da David Hare (sceneggiatore di The Hours), il film tratterà della professoressa Lipstadt e della sua lotta legale contro David Irving, noto negazionista britannico dell'Olocausto. Un tema scottante e fin troppo amato dai membri dell'Academy; non dobbiamo ricordarvi le innumerevoli Nomination e Oscar totali ottenuti da pellicole e performance legate al tema della Shoah, giusto? Data di uscita: 2016 (UK)


The Light Between Oceans di Derek Cianfrance
Un ruolo forte di Supporting la Weisz lo ha invece nell'ultima pellicola di Derek Cianfrance accanto a due pesi massimi come Michael Fassbender e  Alicia Vikander.
Tratto dal romanzo omonimo di M.L. Stedman, potrebbe essere uno dei titoli forti della prossima ondata dei circuiti festivalieri autunnali. Data di Uscita: 2 Settembre (USA)

Deep Water di James Marsh
Ne abbiamo parlato proprio qualche giorno fa del nuovo film diretto dal britannico James Marsh, Premio Oscar per il Miglior Documentario al notevole "Man on Wire" e regista dell'acclamatissimo "La Teoria del Tutto" che ha portato all'Oscar due anni fa Eddie Redmayne.
Nuovo biopic, nuova sfida per Marsh che chiama a se una coppia di interpreti vincente per una storia vera che ha dell'inverosimile: Colin Firth e la Weisz per l'appunto. Da tenere assolutamente d'occhio. Data di Uscita: 2016 (UK)

In definitiva, ci sorprenderemmo grandemente se Rachel Weisz non figurasse in nessuna delle cinquine femminili di questo e del prossimo anno, che sia in Lead per "Denial" o in Supporting per i film di Cianfrance e Marsh. Qualcosa tuttavia ci dice che una seconda Nomination all'Oscar potrebbe arrivare molto presto per la grande performer britannica.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...