24 luglio 2017

Predizioni Oscar 2018: Miglior sceneggiatura originale

Di Edoardo Intonti

Lo scorso anno abbiamo visto trionfare la sceneggiatura di Manchester by the Sea, scritta da Kenneth Lonergan,  anche regista della pellicola. 

Tra i possibili candidati di quest’anno, sicuramente troveremo Josh Singer, già in possesso di una statuetta piuttosto recente (Il caso Spotlight) alle prese con il mega progetto di Spielberg, The Papers. Agguerrito, il binomio dei Coen dietro il film diretto da Clooney,  Suburbicon, sul quale la Paramount sembra puntare maggiormente per quanto riguarda la stagione dei premi.
Darkest Hour, evento cinematografico legato a Churchill forse più interessante in un anno particolarmente affollato, potrebbe meritare quanto meno una nomina simbolica per il suo sceneggiatore Anthony McCarten.

Tra i finalisti, probabilmente, anche due pesi massimi della sceneggiatura: Woody Allen, di nuovo con una commedia con base a New York dai toni parrebbe dalle prime indiscrezioni, piacevoli e scanzonati come i suoi classici di un tempo. 
Infine, il già due volte premio Oscar per la sceneggiatura non originale Alexander Payne, in quella che potrebbe essere la sua settima nomination.

Predizioni:
The Papers 
Suburbicon
Darkest Hour
Wonder Wheel
Downsizing

Alternative:
Detroit
The Florida Project
The Big Sick
Get Out
The Killing of a Sacred Deer
Phantom Thread
Mother!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...