7 settembre 2017

'Per primo hanno ucciso mio padre' di Angelina Jolie potrebbe concorrere agli Oscar come miglior film straniero

Di Gabriele La Spina

Ne sono passati di anni dalla sua vittoria agli Oscar per Ragazze interrotte nel 2000, la seconda volta che Angelina Jolie sarebbe risalita sul palco per ritirare un premio sarebbe stata in occasione del Jean Hersholt per il suo impegno umanitario nel 2013, per poi tornare alla sua lunga assenza. Le cose sembrano però destinate a cambiare quest'anno dopo che l'ormai regista è stata ampiamente applaudita a Telluride per l'emozionante Per primo hanno ucciso mio padre, film targato Netflix, che a sorpresa potrebbe arrivare agli Oscar in una categoria inaspettata.

È Ted Sarandos di Netflix a rivelare che il film dovrebbe essere la proposta della Cambogia per gli Oscar 2018, per la categoria del miglior film straniero. In Per primo hanno ucciso mio padre infatti girato in Cambogia, tutti gli interpreti sono cambogiani e non una parola di inglese viene parlata nel film. Ciò metterebbe la Jolie in una posizione del tutto inusuale, rappresentando un film per la corsa al miglior film straniero. Tuttavia non è garantito che l'Academy accetti la pellicola, visto che in passato diverse pellicole sono state squalificate quando il paese relativo non ha avuto un sufficiente controllo creativo sul progetto. 

A favore il fatto che il regista cambogiano Rithy Panh, abbia prodotto la pellicola, e che la Jolie abbia la cittadinanza cambogiana dal 2005 tramite decreto reale. A suo sfavore il fatto che direttore della fotografia, compositore, redattori e altri membri dello staff non siano cambogiani, ciò potrebbe scaturire il rifiuto da parte dell'AMPAS. Ma dopotutto il film potrebbe concorrere facilmente in altre categorie, viste le lodi unanimi della stampa da Telluride, che lo ha definito il miglior lavoro da regista di Angelina Jolie.

Il film ripercorre gli orrori subiti in patria dall'autrice cambogiana e attivista per i diritti umani Loung Ung, che ha sofferto sotto il letale regime dei Khmer Rossi. Sarà disponibile su Netflix dal prossimo 15 settembre.

Fonte: The Wrap
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...