15 settembre 2017

Toronto 2017: Andrew Garfield commuove il pubblico canadese in 'Breathe'

Di Simone Fabriziani

Il primo film dietro la macchina da presa di Andy Serkis  potrebbe portare per il secondo anno consecutivo Andrew Garfield nella cinquina maschile degli Academy Awards. Senza dimenticare la collega di set e moglie devota nella finzione cinematografica Claire Foy.

Breathe è la prima esperienza da regista per l'interprete dietro la "maschera" del CGI di Cesare nella saga prequel de Il pianeta delle scimmie e di Gollum ne Il signore degli anelli, e racconta con garbo e delicatezza le traversie di Robin Cavendish, giovane britannico affetto da poliomielite nel fiore dei suoi anni, ma strenuo difensore della malattia e accanito guerriero della preservazione della vita stessa e di come poterla migliorare nonostante la diagnosi grave e debilitante.

A commuovere il pubblico canadese del Toronto International Film Festival è stata proprio la performance di Andrew Garfield nei panni ingombranti di Robin Cavendish, straordinario a quanto pare nel confluire le emozioni e i pensieri del protagonista grazie all'uso esclusivo del volto e delle espressioni facciali, conseguenza tragica dell'immobilità corporea di Cavendish; grandi applausi anche per Claire Foy neel ruolo di Diana Cavendish, moglie devota e punto di riferimento immancabile per Robin nella lotta al miglioramento delle sue condizioni di vita. Rivedremo di due giovani interpreti candidati alla statuetta all'inizio del prossimo anno?

Breathe arriverà nelle sale britanniche a partire dal 13 ottobre 2017. Ancora nessuna data per l'Italia.



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...