13 novembre 2017

'House of Cards' affretta i tempi di lavorazione della sesta stagione

Di Anna Martignoni

Sembra ormai chiaro a tutti che Netflix non abbia perso tempo nel separarsi da Kevin Spacey dopo le ormai famigerate accuse di abusi e molestie sessuali, alcune delle quali avvenute proprio sul set di 'House of Cards'. Il servizio di streaming aveva dichiarato che lo show non sarebbe proseguito se Spacey fosse rimasto nel cast, e in effetti il coinvolgimento dell'attore Premio Oscar sembra essere arrivato al capolinea. Nel frattempo, la produzione della serie si era arrestata proprio perché sia Netflix che la casa si produzione Media Rights Capital stavano immaginando cosa ne sarebbe stato di 'House of Cards' senza la presenza di Kevin Spacey: a tal proposito, sembra che la soluzione sia molto vicina.  
La CNN ha affermato che la sesta e ultima stagione di 'House of Cards' sta andando avanti, ma che gli sceneggiatori e i produttori hanno tempi molto stretti. Un annuncio dovrebbe arrivare durante il giorno del ringraziamento, stesso giorno in cui gli attuali membri del team che lavorano allo show dal 2013 sapranno se avranno ancora un lavoro (essi continuano ad essere pagati anche durante l'interruzione). Una delle ragioni che fanno della programmazione un fatto essenziale è che sia la troupe tecnica che il cast hanno dedicato veramente molto tempo alla lavorazione di 'House of Cards', che si pensava originariamente sarebbe finita il prossimo maggio. Il compito di smantellare, riscrivere e pianificare dall'inizio un'intera serie nel giro di poche settimane mette un po' di timore, ma chi lavora allo show di certo ci riuscirà (o almeno ci proverà!). E c'è da scommettere che qualsiasi cosa sia già stata scritta sarà rivolta agli spinoffs che sono attualmente in fase di sviluppo. 

Fonte: The Playlist
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...