1 novembre 2017

Julianne Moore sarà l'attivista Gloria Steinem nel biopic 'My Life On The Road'

Di Gabriele La Spina

Recentemente parte del cast del nuovo film da regista di George Clooney, Suburbicon, buon successo di critica al suo debutto al Festival di Venezia ma dalla pessima accoglienza al botteghino, Julianne Moore sembra aver faticato duramente dopo la vittoria dell'Oscar per Still Alice, nel trovare ulteriori ruoli all'altezza del suo talento. E in una Hollywood dove i ruoli femminili scarseggiano per le attrici non più giovani, arriva per la Moore il personaggio di una carriera. Sarà infatti lei a vestire i panni dell'attivista femminista Gloria Steinem in un nuovo biopic.

Intitolato My Life On The Road, il film sarà diretto da Julie Taymor, regista del bellissimo biopic Frida, mentre la sceneggiatrice teatrale Sarah Ruhl, adatterà le memorie della Steinem per il film già descritto come un coming of age. Si concentrerà infatti sulla crescita crescita della Steinem da riluttante portavoce di un movimento, a simbolo per l'uguaglianza, con particolare attenzione agli incontri più importanti che lungo la strada hanno aiutato la Steinem a modellare la sua persona.

La Moore non è nuova ai biopic, il suo ritratto di Sarah Palin in Game Change le ha già fatto vincere un Emmy, e trasformarsi in Gloria Steinem sarà pane per i suoi denti. E in fatto di "Gloria", la Moore ha anche recentemente firmato per il ruolo della protagonista nel remake del film Gloria di Sebastian Leilo. Quest'anno l'attrice, oltre che per il film di Clooney, sarà nelle sale anche in un piccolo ruolo in Wonderstruck di Todd Haynes.

Fonte: Deadline
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...