26 novembre 2017

La sesta e ultima stagione di 'House of Cards' riprenderà la produzione senza Kevin Spacey

Di Gabriele La Spina

È Deadline a riportare l'esclusiva sul travagliato epilogo di una delle serie più amate di Netflix, travolta dagli scandali sessuali legati al suo protagonista, Kevin Spacey. House of Cards, dopo lo stop dalla produzione, riprenderà le sue riprese l'8 dicembre, l'annuncio a seguito delle indagine svolte nei confronti di Spacey.

In una lettera al team della serie, la responsabile legale della Media Rights Capital SVP, Pauline Micelli, ha fatto chiarezza sul destino della serie giunta al suo termine, esprimendo il suo apprezzamento per la pazienza dimostrata dallo staff che verrà comunque pagato per un'ultima pausa estesa da oggi all'8 dicembre, quando la produzione riprenderà il via. "Questi ultimi due mesi hanno provato tutti noi in modi che nessuno di noi avrebbe potuto prevedere", ha detto Micelli nella lettera. "L'unica cosa che abbiamo imparato durante questo processo è che questa produzione è più grande di una sola persona e non potremmo essere più orgogliosi di essere associati a uno dei cast e delle troupe di produzione più leali e talentuosi in questo settore".

Lo scandalo Spacey è iniziato quando l'attore di Star Trek: Discovery, Anthony Rapp lo ha accusato di molestie sessuali più di 30 anni fa. Da allora è stato accusato dal regista e attore Tony Montana e dall'attore messicano Roberto Cavazos. La polizia britannica sta attualmente indagando su nuove accuse secondo cui Spacey avrebbe aggredito sessualmente un uomo a Londra nel 2005.

Qui di seguito la lettera completa:
Cari Cast e Crew,

Mentre ci spostiamo verso le festività, vogliamo esprimere il nostro apprezzamento per tutti i messaggi significativi di supporto che abbiamo ricevuto e desideriamo aggiornare tutti i nostri fedeli cast e membri della troupe sui nostri progressi e come attualmente stanno le cose.
Continuiamo a lavorare con Netflix con la speranza di riprendere presto la produzione. Mentre proseguiamo con queste discussioni, abbiamo stabilito insieme che la crew sarà pagata per un'ulteriore pausa di due settimane, a partire dal 27 novembre e fino all'8 dicembre.
Oltre agli autori, ci sarà un piccolo contingente di impiegati/addetti alla contabilità che rimarranno nell'ufficio di produzione in modo continuativo. La nostra speranza è che l'intero staff sarà in grado di ricominciare quando riprenderà la produzione, ma vogliamo che sappiate che sicuramente comprenderemo se i membri dello staff vogliano trovare altri lavori nel frattempo, il che impedirà loro di unirsi a noi. Apprezziamo sinceramente tutto quello che avete fatto.
Cast e altri membri del sindacato che non lavorano attivamente saranno pagati in conformità con le linee guida sindacali applicabili durante questo periodo e ci rivolgeremo direttamente ai vostri rappresentanti per lavorare attraverso i dettagli; raggiungeremo tutti il ​​più rapidamente possibile e apprezzeremo tutta la vostra pazienza.
Questi ultimi due mesi hanno provato tutti noi in modi che nessuno di noi avrebbe potuto prevedere. L'unica cosa che abbiamo imparato durante questo processo è che questa produzione è più grande di una sola persona e non potremmo essere più orgogliosi di essere associati a uno dei cast e delle troupe di produzione più leali e talentuosi in questo settore.
Forniremo un aggiornamento aggiuntivo entro il 08/12/17.
Grazie a tutti.
Pauline Micelli

Fonte: Deadline 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...