14 dicembre 2017

Caratteristi nell'ombra: Laurie Metcalf, la madre di 'Lady Bird'

Di Alfredo Di Domenico

Laurie Metcalf. Chi è questa matura attrice che si appresta a diventare uno dei nomi di punta di questa awards season? Dove l'abbiamo vista? Forse il ruolo per il quale tutti la ricordano e quello di zia Marjorie 'Jackie' Harris nella serie cult degli anni '90, Pappa e Ciccia, ruolo che le ha portato una cera notorietà e la vittoria di ben 3 Emmy Awards. Ma la sua carriera è cominciata be, prima della serie di Rosanne Barr, a teatro in effetti, sin dall' inizio degli anni '80 Laurie calca le scene interpretando i ruoli più disparati, dal Musical al Drammatico passando per la commedia, genere in cui solitamente eccelle.

Sempre in tv è apparsa in serie di successo come Dharma & Greg, Grey’s Anatomy, 3rd Rock from the Sun e the Big Bang Theory. E in alcuni casi ha ricevuto diverse candidature agli Emmy come Outstanding Guest Actress. Una carriera lunghissima ed un filmografia imponente fanno dei una delle caratteriste più prolifiche ed attive degli ultimi 20 anni, tutti passati nell’ ombra, come comprimaria, o occasionalmente, alla luce dei riflettori senza tuttavia destare particolare attenzione. 
Cercasi Susan disperatamente,  Gli irriducibili, Io e zio Buck, Affari sporchi, Uno sconosciuto alla porta e JFK, sono solo alcuni dei grandi titoli degli anni '90 in cui è apparsa, fino a quest'anno, dove sembra arrivato il momento della svolta, Greta Gerwing le da la possibilità di fare il grande salto e di agguantare la magica statuetta ed uscire dall’ ombra nella quale ha costruito la sua solita e rispettabile carriera. Lady Bird è il suo biglietto vincente, e fino ad ora le associazioni cinematografiche americane più eminenti si sono dimostrate molto generose ed entusiaste della sua interpretazione e anche le associazioni più importanti come l’HPFA e i SAG l’hanno candidata. Il 2017 si è già rivelato fortunato per lei, infatti proprio quest’anno ha vinto il suo primo Tony Awards, alla 4° candidatura, se dovesse vincere l’Oscar in supporting farebbe il grande colpo, così come la sua collega Viola Davis l’anno scorse, anche lei completerebbe la Triple Crown of Acting.


Dopo aver dato una breve scorsa alla sua carriera e al suo palmarès ci rendiamo conto che non ci troviamo davanti una novellina, una debuttante o un'attrice ripescata chissà da dove, ma ci troviamo di fronte una navigatissima attrice con tutti i numeri giusti per entrare nella leggendaria lista degli Oscar Winner.
Il problema maggiore, in questa Awards Season, per la Metclaf è un’altra grande caratterista che per la prima volta mette piede fuori accingendosi a gareggiare per l’Oscar, parliamo di Allison Janney, con I, Tonya. Sembra dunque che stiamo per assistere ad un testa a testa tra due impareggiabili interpreti che per la prima volta, nella loro carriera, concorrono per i premi più importanti , premi senza i quali si sono comunque guadagnate rispetto, ammirazione e lodi per il loro infaticabile lavoro.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...