8 gennaio 2018

Dopo i Golden Globe: 'Tre manifesti a Ebbing, Missouri' e 'Lady Bird' sono i favoriti all'Oscar, ma attenzione a 'Get Out'

Di Simone Fabriziani

Dopo i sorprendenti risultati della Hollywood Foreign Press Association di questa notte, i prestigiosi Golden Globe hanno mescolato le carte in tavola di un awards season che, almeno fino ad ora, aveva prodotto una oggettiva indecisione tra titoli e performance favorite per la corsa all'ambita statuetta. Una corsa che ora, soltanto momentaneamente, si è ridotta a due pellicole.
A dominare la 75esima edizione dei Golden Globes sono stati difatti Tre manifesti a Ebbing, Missouri e Lady Bird; il primo, scritto e diretto a da Martin McDonagh, ha conquistato ben quattro riconoscimenti "pesanti" (film dramma, attrice dramma a Frances McDormand, attore non protagonista a Sam Rockwell e sceneggiatura), il secondo invece conquista statuette al miglior film commedia/musicale e attrice comedy per l'irlandese Saoirse Ronan. I due film, carichi anche di molte candidature agli Screen Actors Guild Awards (il sindacato attori cinematografici e televisivi), partono quindi avvantaggiati come i titoli più amati anche dall'industria hollywoodiana, la stessa che a fine corsa avrà l'ultima parola (la più importante) sui risultati finali degli Academy Awards.

Ma attenzione a Scappa - Get Out
Uscito a mani vuote ai Golden Globes di stanotte nonostante le due candidature al miglior film commedia/musicale e miglior attore a Daniel Kaluuya, l'horror sociale scritto e diretto da Jordan Peele ha ancora molte carte da giocare; vincitore del maggior numero di premi della critica regionale degli Stati Uniti, parte quindi statisticamente avvantaggiato ai Critics' Choice Awards attesi per giovedì notte e assegnati ogni anno dalla Broadcast Film Critics Association, larghissima organizzazione di giornalisti di cinema e spettacolo statunitensi provenienti dalla televisione, dalla stampa cartacea e dalla stampa online; se l'amore della critica Usa verso il film di Peele dovesse ripetersi anche giovedì, saremmo di fronte allora ad una corsa a tre titoli che si potrà soltanto risolvere (momentaneamente) nel weekend del 20-21 Gennaio, quando verranno svelati i vincitori dei Producers Guild Awards e dei SAG. Solo allora potremo soppesare l'idea di un vero film favorito agli Oscar 2018.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...