18 maggio 2018

Cannes 2018: L'horror 'Border' di Ali Abbasi vince la sezione Un Certain Regard

Di Gabriele La Spina

La sezione di Cannes dedicata ai ritratti più inusuali, non poteva che premiare quest'anno un horror, quello di Ali Abbasi, in un'era in cui il genere è rinato sotto una nuova luce d'autore. È Border a trionfare nella Un Certain Regard del festival, adattamento del romanzo "Let The Right One In" di John Ajvide Lindqvist, già prontamente acquisito da Neon per i diritti di distribuzione americana.

Il film di Abbasi segue le vicende di Tina, una guardia di frontiera con un sesto senso particolare nell'identificare i contrabbandieri, che si trova faccia a faccia con una persona che non riesce bene a inquadrare o a capire se è colpevole o non. Si ritroverà così costretta a fare i conti con terrificanti rivelazioni su se stessa e sull'umanità in generale.

Nella stessa sezione vincono Victor Polster, attore cisgender, per la sua performance in Girl, dove interpreta una ragazza di 15 anni determinata a diventare una ballerina professionale. Il film Sofia di Meryem Benm’Barek, vince il premio come miglior sceneggiatura, mentre a Sergei Loznitsa va il premio come miglior regista per Donbass. Premio Speciale della Giuria al documentario The Dead And The Others di Joao Salaviza e Renée Nader Messora.

Fonte: Deadline
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...