29 agosto 2018

A Star Is Born: Daniel Doheny

Di Daniele Ambrosini

Forse non molti conoscono il giovane interprete canadese Daniel Doheny, ma chi ha avuto modo di vederlo recitare saprà sicuramente che ci troviamo di fronte ad un attore talentuoso ed estremamente promettente. Infatti, con soli tre film all'attivo Doheny ha ampiamente dimostrato la sua versatilità, interpretando personaggi molto diversi tra loro, ma tutti egualmente convincenti.

Daniel, nasce a Vancouver nel 1997, città nella quale, una volta terminato il liceo frequenta una scuola di cinema per studiare come regista, ma, deluso da questa esperienza, abbandona la scuola e decide di iscriversi ad un corso di teatro solo per divertimento. Nel 2012 ottiene il diploma in recitazione al Langara College. Nel 2013 arrivano le prime soddisfazioni lavorative, grazie alla partecipazione al Bard on the Beach, il più importante festival teatrale dedicato alle opere di William Shakespeare del Nord America, dove per tutta l'estate interpreta ben sei diversi ruoli nelle rappresentazioni di Amleto e La dodicesima notte. Dopo quell'esperienza, nel settembre dello stesso anno, Daniel ed un gruppo di amici creano un collettivo comico ed aprono un canale youtube chiamato HumanTown, grazie al quale vincono un concorso indetto dall'emittente canadese CBC che permette loro di realizzare uno speciale di mezz'ora, trasmesso dal canale tv nel 2014. I piani per trasformare HumanTown in una serie tv falliscono ma il canale youtube resta attivo. Prende inoltre parte alla webseries Hart Attack: First Gear, ai corti False Friends e Getting There e ad un episodio della serie Supernatural prima di intraprendere una promettente carriera nel mondo del cinema.

Il primo ruolo cinematografico per Doheny arriva nel 2017, nel piccolo ed estremamente sottovalutato film indipendente canadese Adventures in Public School, dove è protagonista a fianco della caratterista Judy Greer. In questa prima pellicola, Daniel interpreta Liam Heap, un giovane istruito a casa con un forte legame con la madre, che un giorno realizza di non avere amici e decide di voler frequentare la scuola pubblica per avere l'occasione di fare esperienza prima di andare al college e per poter conoscere la ragazza dei suoi sogni - con l'aiuto della madre che gli insegnerà come diventare un vero bad boy. Il film di Kyle Rideout viene presentato allo scorso Festival di Toronto, dove viene accolto positivamente dalla critica che apprezza soprattutto la performance dell'esordiente Doheny in un ruolo di rara dolcezza e genuinità, inserito in un universo narrativo rarefatto e caricaturale che ricorda alla lontana quello di Wes Anderson. Questo primo ruolo gli porta il suo primo premio, il canadese Leo Award come attore protagonista, e lo porta all'attenzione di Netflix che nel corso del 2018 l'ha reso protagonista di due sue produzioni originali: Alex Strangelove e Il pacco.

Judy Greer e Daniel Doheny in "Adventures in Public School"
Alex Strangelove è probabilmente il film più rappresentativo della (al momento) breve filmografia di Daniel Doheny, oltre ad essere il più noto. Nel film diretto da Craig Johnson, Doheny interpreta Alex Truelove, un adolescente che ha una relazione con una ragazza con la quale ha intenzione di perdere la verginità che però, dopo aver incontrato un affascinante ragazzo apertamente gay di nome Elliot, inizia a mettere in dubbio la propria sessualità. Dopo Chiamami col tuo nome e Tuo, Simon, Alex Strangelove è l'ultimo tassello di un panorama cinematografico lgbt che guarda con sempre più attenzione ai film di formazione. Nell'interpretare il solare, un po' nevrotico ed insicuro Alex, Doheny ci regala una performance di alto livello, facendo propria la fisicità propria del personaggio ed affrontando il ruolo con una naturalezza e maturità non indifferenti. Ad oggi Alex Strangelove è la miglior prova d'attore di Doheny. Il suo secondo film realizzato sotto l'egida di Netflix, Il pacco, è un po' meno riuscito; in questa commedia prodotta da Ben Stiller (già dietro al team produttivo di Alex Strangelove), un gruppo di ragazzi parte per un weekend di campaggio quando uno di loro si taglia per errore il pene e gli altri devono affrontare un viaggio improbabile per portare in ospedale il membro reciso. Il pacco è pura commedia demenziale e pur non essendo un film bellissimo, si tratta pur sempre di una commedia divertente, che ha permesso a Doheny di mettere in mostra un lato di sé fino ad ora inespresso: quello comico. Infatti la sua performance in questo film è davvero molto divertente, seppur limitata da uno script che non lascia molto spazio all'evoluzione dei personaggi.

Con sole tre film all'attivo Daniel Doheny ha dimostrato di essere un giovane attore di grande talento. I personaggi da lui interpretati sono tutti teenager, molto diversi tra loro, con problemi molto diversi da affrontare, protagonisti di tre film tutti da scoprire. Il suo prossimo ruolo per l'immediato futuro non sarà per una produzione cinematografica, infatti l'interprete canadese ha deciso di tornare a teatro per la pièce Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte a Vancouver, la sua città natale, nello stesso ruolo che portò al successo un altro giovane attore: Alex Sharp. Siamo sicuri che in futuro lo vedremo affrontare ruoli nuovi e sempre più coraggiosi, ed in attesa di rivederlo su Netflix e di vederlo finalmente sui grandi schermi italiani, possiamo dirlo: è nata una star.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...