21 agosto 2018

L'incredibile trasformazione di Nicole Kidman nella prima immagine di 'Destroyer'

Di Gabriele La Spina

Con un anno di successi alle spalle come il 2017, tra la conquista del piccolo schermo con Big Little Lies, con conseguente vittoria agli Emmy, ai Golden Globe e agli Screen Actors Guild, e la partecipazione a progetti cinematografici di stimati autori come Yorgos Lanthimos e Sofia Coppola, da cui l'onorificenza al Festival di Cannes; Nicole Kidman si appresta ad essere nuovamente uno dei nomi in ballo per la stagione dei premi.

Lo sarà con Boy Erased, il dramma sulle terapie di conversione per gay diretto da Joel Edgerton, come attrice di supporto, ma anche con Destroyer, il nuovo film di Karyn Kusama, regista dell'indie Girlfight e del recente horror The Invitation, dal quale eredita lo stesso team di sceneggiatori,  Matt Manfredi e Phil Hay.

Prossimo all'anteprima il 7 settembre al Toronto International Film Festival nella sezione Platform, Destroyer è incentrato sul personaggio della detective Erin Bell, che  si infiltra sotto copertura in una tra le più pericolose gang della California. Durante un colpo, qualcosa va storto e la copertura di Erin viene compromessa. Sedici anni dopo il capo della gang, Silas, ha in mente un piano per rapinare una delle più grosse banche americane. E questa volta Erin deve fermarlo, per pareggiare i conti con il passato e proteggere la sua famiglia.

"Abbiamo sempre saputo che il personaggio dovesse essere una vera donna di mezza età con un passato portato in faccia", spiega la Kusama, "con danni provocati dal sole e dalla privazione del sonno, dallo stress e dalla rabbia, al suo intero fisico". Già conosciuta per la totale immersione nei suoi ruoli, Nicole Kidman si presta tuttavia a lunghe sedute di trucco come non accadeva dal suo ruolo di Virginia Woolf in The Hours del 2002. La Kusama, spiega del personaggio interpretato dall'attrice in Destroyer, che "indossa all'esterno il male che porta dentro, la sua amarezza, si tratta di un personaggio tragico che alla fine risulta eroico".

Una sceneggiatura che ha avuto inizio ben 10 anni fa, nella mente dei due autori, e tratta una delle tematiche più celebri nella filmografia americana, quella delle rapine. "Tutti abbiamo adorato le storie di rapine in banca, perché non vanno quasi mai a finire bene", ha detto la Kusama. "È una sorta di particolare follia americana quella di pensare che ne uscirai pulito. Ci siamo davvero concentrati su personaggi che non erano realmente menti criminali, ma outsider della società americana. Che comunque continuano a sperare di battere il sistema".

Tatiana Maslany, Bradley Whitford e Sebastian Stan affiancano Nicole Kidman nel cast di Destroyer, che verrà distribuito il 25 dicembre nelle sale americane Annapurna. In Italia arriverà nelle sale grazie a Videa.

Fonte: Vanity Fair
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...