25.10.18

George Miller dopo 'Mad Max: Fury Road' rivela il suo prossimo film: 'Three Thousand Years Of Longing'

Di Gabriele La Spina

I termini folle e visionario, potrebbero apparire degli eufemismi per definire il regista australiano George Miller; contro ogni previsione nel 2015 ha riportato in vita la sua stessa saga post-apocalittica degli anni '70, dal debutto a Cannes fino alla qualifica agli Oscar.
E chi avrebbe mai pensato che i bruti di Mad Max: Fury Road potessero fare tanta strada, tanto da affermare il film come un moderno cult? Per il regista australiano è però giunto il momento di affrontare un nuovo progetto, e no, non si tratta dell'atteso sequel di Fury Road dal titolo The Wasteland, da tempo ormai annunciato ma rimasto in cantiere a causa di una disputa con la Warner Bros.; bensì di tutt'altro progetto.

Si intitolerà Three Thousand Years Of Longing, nuovo film che vedrà la regia di Miller su una sua sceneggiatura. Un titolo che si prospetta come uno dei più contesi per l'AFM della prossima settimana, piazza per la compra-vendita di nuovi progetti cinematografici. Si vocifera che sia diverso da qualsiasi cosa il regista abbia mai fatto prima, e un progetto dalla portata epica. Le riprese partiranno il prossimo anno e ad oggi ogni dettaglio sulla trama rimane ancora del tutto oscuro.

Un fulmine a ciel sereno per gli estimatori del regista premio Oscar, che verrà affiancato ancora una volta alla produzione da Doug Mitchell, dopo lo strepitoso successo di Fury Road, titolo amatissimo da critica e pubblico, che raggiunse un incasso di 380 milioni. Non possiamo far altro che aspettarci un altro film imprescindibile da Miller, da tempo ormai creatore di cult, da Mad Max alle Le streghe di Eastwick, fino a Babe e Happy Feet.

Fonte: Deadline