Visualizzazione post con etichetta Recensioni Serie TV. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Recensioni Serie TV. Mostra tutti i post

1.2.18

The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story 2x03 "A Random Killing" - La recensione

Di Gabriele La Spina

Messi da parte i retroscena della blasonata famiglia Versace, il secondo volume della serie American Crime Story, sempre più spoglia dell'appellativo ma ancor di più della sua valenza, dedica il suo terzo episodio interamente ad Andrew Cunanan. Perché dopotutto, così come ne Il caso O. J. Simpson, è pur sempre l'assassino il vero protagonista, e qui vediamo un ulteriore tassello della sua costruzione.

18.1.18

The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story 2x01 "The Man Who Would Be Vogue" - La recensione

Di Gabriele La Spina

A due anni dalla sua prima stagione, il filone crime dell'universo televisivo di Ryan Murphy, il soprannominato Re Mida della TV americana, torna sui nostri schermi. Prevista inizialmente come terzo racconto di American Crime Story, ma anticipato visto il richiamo del cast e la risonanza della storia, The Assassination of Gianni Versace, abbandona il taglio processuale di The People v. O. J. Simpson, ma non la valenza sociale su un tema dopo decenni ancora di estrema attualità, dalla comunità afroamericana e il suo trattamento si passa infatti a quella gay, di cui Gianni Versace è stato in qualche modo l'emblema nei lontani anni '90.

6.1.18

The End of the F***ing World - La recensione della nuova serie Netflix

Di Daniele Ambrosini

La nuova serie prodotta da Netflix in collaborazione con Channel 4, arriva sugli schermi del servizio streaming dopo essere stata trasmessa dal canale inglese lo scorso ottobre e già dall'irriverente titolo promette di fare scintille. In The End of the F***ing World tutto è sopra le righe ed intrinsecamente comico, il tono sprezzante della scrittura si sposa perfettamente ad una serie che abbraccia in egual misura coming of age e commedia nera, pur non riuscendo a brillare sulla lunga distanza.

4.1.18

9-1-1 1x01 "Pilot" - La recensione della nuova serie di Ryan Murphy

Di Edoardo Intonti

Ryan Murphy sembrerebbe avercela fatta di nuovo: il suo nuovo procedural drama targato Fox convince, e nonostante l’affollato mondo televisivo, si presenta bilanciato e interessante, oltre che splendidamente interpretato da un cast multietnico e ben bilanciato  tra attori di prima categoria e new entry.

31.12.17

Black Mirror - La recensione di tutti gli episodi della quarta stagione

Di Daniele Ambrosini

La nuova stagione del fenomeno televisivo Black Mirror è finalmente arrivata su Netflix e, come successo lo scorso anno, si prepara ad essere fonte di accese discussioni. Infatti la serie creata dalla contorta e brillante mente di Charlie Brooker è aperta ad aspre critiche quanto a grandi encomi da quando è arrivata sulla piattaforma streaming che secondo molti avrebbe cambiato radicalmente l'essenza e la qualità della serie imponendo al suo creatore un numero di episodi superiore a quelli che effettivamente avrebbe potuto realizzare al meglio. 

29.12.17

The Miniaturist - La recensione della miniserie con Anya Taylor-Joy

Di Gabriele La Spina

Rivelazione dello scorso anno, con l'evocativo horror The Witch, Anya Taylor-Joy possiede la genuinità e la purezza di un'attrice di 21 anni, ma la maturità e la spregiudicatezza di un'interprete ben più navigata. Incurante della nudità, si addentrata in confini oscuri nella pellicola di Robert Eggers, e con i favori della critica dalla sua, sta iniziando a costruire una carriera già variegata, la vedremo nello spin-off di X-Men, New Mutants, e protagonista della nuova saga di M. Night Shyamalan, iniziata con Split. 

12.12.17

The Crown - La recensione della seconda stagione dello show originale Netflix

Di Simone Fabriziani

Lo sceneggiatore britannico Peter Morgan è un maestro assoluto della scrittura per il cinema e per la televisione, e a confermare una volta per tutte il suo straordinario talento arriva la seconda stagione di The Crown, show originale targato Netflix da lui creato nel 2016 e subito balzato in alto nei consensi unanimi di pubblico e critica, con numerosi premi annessi.

4.12.17

Dark - La recensione della prima serie originale Netflix prodotta in Germania

Di Simone Fabriziani

Da Stranger Things a Ritorno al futuro passando per Twin Peaks e ritorno; i dieci episodi che compongono Dark sono i tasselli di uno degli affreschi televisivi più originali ed intensi del 2017, anche se nell'idea dei creatori Baran bo Odar e Jantje Friese c'è poco di veramente originale. Per fortuna.

15.11.17

American Horror Story: Cult 7x11 ''Great Again'' - La recensione del finale di stagione

Di Edoardo Intonti

Con il finale di stagione assistiamo al termine delle vicende dei pochi sopravvissuti della settima interpretazione dell’horror americana, Cult appunto, che mai come quest’anno ha diviso il pubblico (o guardando i numeri degli ascolti, i fan) tra che la considera un capolavoro e chi un disastro.

28.10.17

Stranger Things - La recensione della seconda stagione della serie fenomeno di Netflix

Di Gabriele La Spina

Negli ultimi due anni abbiamo visto un ritorno degli anni '80 in diversi campi artistici, dalla moda, e ne sono un esempio alcuni capi delle collezioni di Gucci, alla musica, dove i beat e le sonorità elettroniche richiamano i sound dei Police e degli A-ha, fino ad arrivare al cinema e alla televisione. Complice o forse risultato di questa tendenza è la serie televisiva dei fratelli Duffer, Stranger Things, serie fenomeno che ha superato in casa Netflix il successo di Orange Is The New Black, da prima punta di diamante del servizio di streaming.

26.10.17

Red Oaks - La recensione della terza e ultima stagione della serie Amazon

Di Daniele Ambrosini

Nato dalla penna di Joe Gangemi e Gregory Jacobs, il coming of age targato Amazon Red Oaks, è probabilmente uno dei migliori racconti di formazione della televisione recente, nonostante il poco successo riscosso negli ultimi anni. Infarcito di elementi autobiografici della vita di Jacobs, da sempre assistente e grande amico di Steven Soderbergh, qui produttore esecutivo, la serie ha riportato in tv gli anni '80 in tempi non sospetti, prima ancora dell'enorme successo di pubblico di Stranger Things.

25.10.17

American Horror Story: Cult 7x08 "Winter of Our Discontent" - La recensione

Di Edoardo Intonti

Ormai American Horror Story lo consociamo: pensiamo e speriamo ogni anno che il team di scrittori, registi e produttori possa aver capito dove la stagione precedente aveva fallito. Speriamo, l'anno successivo, di ricevere finalmente il capolavoro che meritiamo, finendo inevitabilmente per rimanere con l'amaro in bocca. In questo episodio, ecco chiari gli errori di Cult.

16.10.17

Mindhunter - La recensione della serie Netflix prodotta da David Fincher

Di Simone Fabriziani

Mettetevi comodi, aprite le vostre menti e preparatevi a viaggiare nei meandri del cervello dei più rinomati e perversi serial killer della storia americana degli anni '70; questa, e molto altro in più, è l'ambizione della serie Mindhunter, secondo prodotto targato Netflix prodotto e diretto, soltanto in quattro dei suoi dieci episodi, dal regista di culto David Fincher.

4.10.17

American Horror Story: Cult 7x05 ''Holes'' - La recensione

Di Gabriele La Spina

La settima stagione di American Horror Story ha evidenziato un cambio di rotta per la serie fin dal primo episodio, ribaltando in continuazione le idee dello spettatore, adesso quasi ogni quesito riceve risposta, e da vittime delle allucinazioni di Ally, veniamo coinvolti nella macchinazioni della setta di Kai. Ma "Holes" è forse tra i più deboli episodi, e il più breve, della stagione, forse semplice anello di congiunzione sull'importante sviluppo che ci attende, e un'occasione per approfondire rapporti e origini dei personaggi principali.

29.9.17

Will & Grace 9x01 "11 Years Later" - La recensione

Di Gabriele La Spina

Quasi come un fulmine a ciel sereno, meno di un anno fa abbiamo visto l'annuncio del ritorno di una delle serie più iconiche degli anni '90. Will & Grace ha in qualche modo rivoluzionato la televisione americana grazie a un livello di scrittura pungente e senza fronzoli. A differenza di serie comedy comprimarie come Friends, si trattava di uno show meno ingenuo e notevolmente maturo. Più vecchi,  ma per niente stanchi: Will, Grace, Karen e Jack tornano sulla NBC, e se in fatto di revival il rischio di fallire è dietro l'angolo, le cose qui sembrano essere differenti.

27.9.17

American Horror Story: Cult 7x04 "11/9" - La recensione

Di Edoardo Intonti

Con questo episodio, Cult si conferma il trionfo e la rinascita del format di Ryan Murphy, andato via via negli anni insaporendosi a causa di una cattiva scrittura o scelte narrative stagnanti. Sperando che questo cambio di atteggiamento sia notato, e appezzato dai fan, andiamo ad analizzare questa puntata.

26.9.17

Transparent - La recensione della quarta stagione della serie Amazon

Di Simone Fabriziani

Ci sono molti modi e molte sfumature per analizzare e recensire la quarta stagione di Transparent, punta di diamante della serialità targata Amazon Prime Video, e noi per la prima volta cercheremo di descrivervela utilizzando quattro parole chiave per assaporare al meglio l'imperdibile appuntamento televisivo con la famiglia Pfefferman.

16.9.17

South Park 21x01 "White People Renovating Houses" - La recensione

Di Gabriele La Spina

La mastodontica epopea dedicata al politicamente corretto, seguita da quella sui troll e l'influenza dei social network, sembravano aver definito una nuova direzione per South Park, ma la serie animata di Trey Parker e Matt Stone vuole tornare sui suoi passi con la stagione 21, con episodi auto conclusivi e un filo conduttore che fa quasi fa sfondo, come è già nella stagione 18. La satira sulla cultura americana è stata e sarà sempre il punto focale di South Park, e "White People Renovating Houses" ne conferma la tesi, forse con qualche sbavatura ma con un sempre sottilissimo humor.

15.9.17

Bojack Horseman - La recensione della quarta stagione dello show d'animazione Netflix

Di Simone Fabriziani

Se c'è una cosa che abbiamo imparato dopo quattro stagioni del fenomeno animato targato Netflix, è non sottovalutare mai l'imprevedibile virtù dei perdenti, specialmente quelli ancora alla ricerca spasmodica di un legame che possa tenerli ancora con i piedi ben piantati per terra, perché bellezza, questa è la dura realtà! Bojack Horseman risponde in maniera soddisfacente a queste richieste non di poco conto.

14.9.17

American Horror Story: Cult 7x02 "Don't Be Afraid of the Dark" - La recensione

Di Gabriele La Spina

Se c'è una cosa che il recente filone di art house horror, con pellicole come Babadook, It Follows e The Witch, ha dimostrato, è che la paura deve essere indotta nello spettatore attraverso un'atmosfera suggestiva. Al bando il jump scare, lo splatter e le figure grottesche. Paradossale pensare che una serie come American Horror Story, la cui reputazione la etichetta come un pastiche di stereotipi del genere, possa rientrare in un canone simile, attualizzandosi stilisticamente e ma al contempo sul piano narrativo, con un racconto politico e inaspettatamente allegorico.