Visualizzazione post con etichetta Roma 2018. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Roma 2018. Mostra tutti i post

31.10.18

Notti magiche - La recensione del nuovo film di Paolo Virzì

Di Simone Fabriziani

Un noto produttore cinematografico viene trovato morto nelle acque del Tevere durante i mondiali di calcio del 1990. I principali sospettati dell'omicidio sono tre giovani aspiranti sceneggiatori. In una nottata al comando dei carabinieri viene ripercorso il loro viaggio trepidante, sentimentale ed ironico nello splendore e nelle miserie dell'ultima stagione gloriosa del cinema italiano. Dopo aver chiuso la Festa del Cinema di Roma, arriva nelle sale italiane a partire dall'8 novembre con 01 Distribution Notti magiche, il nuovo film del consolidatissimo regista toscano Paolo Virzì.

29.10.18

Roma 2018: An Elephant Sitting Still - La recensione del film testamento di Hu Bo

Di Daniele Ambrosini

Sullo sfondo di una desolata cittadina industriale cinese si incrociano quattro diverse storie di vita vissuta, visceralmente interconnesse tra loro.

28.10.18

Roma 2018: Three Identical Strangers - La recensione del documentario premiato al Sundance

Di Daniele Ambrosini

Three Identical Strangers racconta la sorprendente storia di Edward, David e Robert, tre gemelli identici separati alla nascita da un'agenzia di adozioni che ha tenuto le famiglie adottive all'oscuro dell'esistenza degli altri fratelli.

Roma 2018: A Kid Like Jake - La recensione del dramma familiare a tematiche LGBT con Claire Danes e Jim Parsons

Di Daniele Ambrosini

Alex e Greg, una tranquilla ed affiatata coppia di New York, decidono di fare domanda per una borsa di studio che possa permettere a Jake, il loro bambino di quattro anni, di frequentare un prestigioso asilo privato a partire dall'anno successivo.

27.10.18

Roma 2018: American Animals - La recensione del thriller con Evan Peters e Barry Keoghan

Di Daniele Ambrosini

Ispirato ad una storia vera, American Animals ricostruisce gli eventi che hanno portato una banda di rapinatori improvvisati a tentare di rubare dei libri molto rari attraverso una curiosa commistione di cinema di finzione e documentario, dove a narrare la storia sono i veri protagonisti della vicenda.

Roma 2018, 'Il vizio della speranza' è il premio del pubblico della Festa del Cinema

Di Simone Fabriziani

Il vincitore del rpestigioso premio del pubblico BNL alla edizione 2018 della Festa del Cinema di Roma è stato assegnato all'applaudito Il vizio della speranza, il nuovo film scritto e diretto dal regista campano Edoardo De Angelis.

26.10.18

Roma 2018: Ben Is Back - La recensione del dramma familiare con Lucas Hedges e Julia Roberts

Di Daniele Ambrosini

Il regista candidato all'Oscar Peter Hedges torna dietro la macchina da presa, a distanza di sei anni dal poco riuscito L'incredibile vita di Timothy Green, con il dramma familiare Ben Is Back, nel quale dirige suo figlio, il lanciatissimo Lucas Hedges, e l'attrice premio Oscar Julia Roberts

Roma 2018: A Private War - La recensione del biopic su Marie Colvin con Rosamund Pike

Di Massimo Vozza

Vicini alla chiusura di questa annata, il Roma Film Fest presenta A Private War, primo lungometraggio di finzione del documentarista Matthew Heineman interpretato da una Rosamund Pike (Gone Girl) che, nonostante la buona prova attoriale e i capelli costantemente crespi, non riesce a salvare un’operazione che è non riesce a centrare il suo obiettivo.

Roma 2018: Friday's Child - La recensione del film con Tye Sheridan e Caleb Landry Jones

Di Daniele Ambrosini

Richie ha appena compito 18 anni quando decide di voler lasciare l'orfanotrofio dove ha vissuto dopo essere stato rifiutato da alcune famiglie adottive con le quali non è riuscito a legare. Inizia a fare una serie di lavoretti, tutto quello che trova, dal muratore al fattorino, per potersi permettere di pagare l'affitto di una piccola casetta in periferia. Solo e senza alcuna conoscenza al di fuori dell'istituto che si sta lasciando alle spalle, Richie si avvicina a Swim, un piccolo criminale con il fare affettuoso che lo prende sotto la sua ala. Un'inaspettata amicizia femminile arriverà in uno dei momenti più difficili della vita dell'orfano, ma un segreto nel passato di entrambi potrebbe distruggere il loro rapporto da un momento all'altro.

25.10.18

Roma 2018: Morto tra una settimana (o ti ridiamo i soldi) - La recensione dell'esordio di Tom Edmunds

Di Massimo Vozza

Tra razzismo, abuso di droghe e riconversioni omosessuali, Dead in a Week: or Your Money Back porta risate assicurate a suon di black humor in questa Festa del Cinema di Roma. William (Aneurin Barnard) è un giovane scrittore mai pubblicato insoddisfatto della sua vita che, dopo aver tentato più volte di suicidarsi, decide di ingaggiare Leslie (Tom Wilkinson), killer professionista vicino alla pensione.

Roma 2018: Hot Summer Nights - La recensione del film con Timothée Chalamet

Di Daniele Ambrosini

Hot Summer Nights è un film dall'animo ribelle. L'esordiente Elijah Bynum costruisce e disfa il suo film a proprio piacimento, cambia costantemente il ritmo ed il focus della narrazione, imposta intere sezioni del suo film su codici e generi cinematografici diversi. Sostanzialmente, osa molto. Il risultato è un film schizofrenico, riuscito a metà. 

24.10.18

Roma 2018: Green Book - La recensione della commedia con Viggo Mortensen e Mahershala Ali

Di Simone Fabriziani

La vera storia di Tony Lip (Viggo Mortensen), un buttafuori italo-americano che nel 1962 viene ingaggiato per portare Don Shirley (Mahershala Ali), uno dei pianisti jazz più famosi del mondo, da New York sino al profondo sud degli USA per un tour di concerti. Nell'epoca precedente all'affermazione dei diritti civili, l'afroamericano Shirley deve difendersi dal razzismo e dai pericoli a esso connessi. I due si ritroveranno inaspettatamente a stringere un inaspettato legame, aprendo entrambi gli occhi sulla realtà e sul mondo in cui vivono.

Roma 2018: Millennium - Quello che non uccide - La recensione del thriller con Claire Foy

Di Massimo Vozza

Presentato oggi in anteprima al Roma Film Fest, Quello che non uccide, nuovo capitolo della saga di Millennium, prosegue con scarsa coerenza cinematografica e impronta narrativa il film del 2011 di David Fincher interpretato da Rooney Mara e Daniel Craig, qui sostituiti da un’imperfetta ma volenterosa Claire Foy (First Man) e un insoddisfacente Sverrir Gudnason (Borg McEnroe).

Roma 2018: Stanlio e Ollio - La recensione del film con John C. Reilly e Steve Coogan nei panni dello storico duo

Di Daniele Ambrosini

Il film diretto da Jon S. Baird ripercorre la tournée che nel 1953 ha visto Stan Laurel e Oliver Hardy calcare i palcoscenici d'Inghilterra. Periodo non particolarmente fortunato per il duo comico, ormai al tramonto, che fatica a riempire le poche sedie offerte dai piccoli teatri dove si esibiscono. Laurel sta lavorando alla sceneggiatura del loro prossimo film ed è convinto che il tour teatrale aiuterà lui ed il suo compagno di scena a prepararsi per le imminenti riprese. Un produttore londinese dovrebbe finanziare la nuova avventura cinematografica di Stanlio e Ollio, ma una serie di disavventure e la malandata salute di Hardy complicheranno la situazione.

Roma 2018: Il vizio della speranza - La recensione del film di Edoardo De Angelis

Di Daniele Ambrosini

Dopo lo straordinario successo riscosso con Indivisibili, vincitore di ben 6 David di Donatello nel 2016, il regista partenopeo Edoardo De Angelis torna a girare a Castel Volturno, una delle zone più povere d'Italia, per raccontare una storia del tutto diversa da quella del suo film precedente. Scartato a Venezia, ed accolto a braccia aperte dalla Festa del Cinema di Roma, Il vizio della speranza è un'opera riuscita a metà che però continua a mettere in mostra le incredibili doti registiche del suo autore.

23.10.18

Roma 2018: The Hate U Give - La recensione del film fenomeno del TIFF con Amandla Stenberg

Di Simone Fabriziani

Starr Carter (Amandla Stenberg) è costantemente divisa tra due differenti mondi: quello più povero e per lo più nero, rappresentato dal quartiere in cui vive, e quello della scuola, per lo più bianca, che frequenta. La squilibrata armonia tra i due universi è però destinata ad andare in frantumi quando Starr assiste alla sparatoria fatale di cui rimane vittima Khalil (Algee Smith), un amico d'infanzia ucciso dalla polizia. Sotto pressione da più parti, Starr dovrà trovare il coraggio e la forza per difendere ciò che è giusto. Tra i titoli più amati dal pubblico canadese all'ultimo Toronto International Film Festival, The Hate U Give è approdato ieri alla Festa del Cinema di Roma.

Roma 2018: They Shall Not Grow Old - La recensione del documentario di Peter Jackson

Di Simone Fabriziani

Impiegando tecnologie all'avanguardia nel rimettere mano a filmati e ad audio d'archivio vecchi più di un secolo, il regista Peter Jackson rende omaggio alle figure di uomini che hanno vissuto in prima persona la Grande Guerra. Immergendosi negli archivi della BBC e dell'Imperial War Museum, il regista ha voluto esplorare la realtà della guerra mettendo in evidenza l'atteggiamento dei giovani soldati nei confronti del conflitto: come mangiavano, come riposavano, come costruivano legami e come speravano in un futuro roseo. Dopo l'ottima accoglienza al London Film Festival, sbarca alla Festa del Cinema di Roma il documentario They Shall Not Grow Old.

Roma 2018: Skate Kitchen - La recensione del nuovo film della regista di 'The Wolfpack'

Di Daniele Ambrosini

L'esordio alla regia di un film di fiction della documentarista Crystal Moselle, autrice del premiatissimo The Wolfpack, è in realtà un film ibrido tra documentario e finzione che nasce dall'incontro tra la regista ed un gruppo di skater newyorkesi con cui aveva realizzato un cortometraggio intitolato That One Day nel 2016, del quale il film è praticamente un'estensione. 

Roma 2018: Boy Erased - Vite cancellate - La recensione del film di Joel Edgerton con Lucas Hedges e Nicole Kidman

Di Daniele Ambrosini

Jared, 19 anni, decide di fare coming out con i suoi genitori poco dopo aver iniziato il college. Il padre, un pastore battista, decide di chiedere consiglio ad altri uomini di chiesa sul da farsi, e vista la manifesta incompatibilità con i propri principi morali mette suo figlio davanti ad una scelta drastica: cambiare o andarsene. Marshall e Nancy vogliono solo il meglio per il loro Jared e sono davvero convinti che lui possa affrontare il "problema" e tornare sulla retta via per diventare la versione migliore di sè stesso, quella che loro vorrebbero.

22.10.18

Roma 2018: Se la strada potesse parlare - La recensione del nuovo film di Barry Jenkins

Di Simone Fabriziani

Tish (Kiki Layne), una giovane donna di Harlem, si innamora di Fonny (Stephan James). La loro relazione sembra andare per il verso giusto fino al giorno in cui Fonny viene arrestato con l'accusa di aver violentato una donna. Incinta, Tish intraprenderà una dura corsa contro in tempo per provare l'innocenza di Fonny prima che il loro figlio venga al mondo. Tratto dal romanzo omonimo di James Baldwin, profeta letterario dell'Harlem Renaissance statunitense, Se la strada potesse parlare arriverà nelle sale italiane il prossimo anno con la distribuzione di Lucky Red.