Addio ad Agnès Varda, regista di ‘Cleo dalle 5 alle 7’ e premio Oscar alla carriera nel 2018

Seguici anche su:
Pin Share

Di Daniele Ambrosini

Si è spenta all’età di 90 anni la regista belga Agnès Varda, regista di Cleo dalle 5 alle 7 e Senza tetto né legge, esponente della Nouvelle Vague francese.

La Varda iniziò la sua carriera come fotografa, per poi passare al cinema nel 1955 con La pointe courte. Il successo internazionale arriva nel 1962 con Cleo dalle 5 alle 7, presentato in concorso al Festival di Cannes. Tra i tanti riconoscimenti guadagnati nel corso della sua carriera bisogna annoverare l’Orso d’argento al Festival di Berlino per Il verde prato dell’amore, il Leone d’Oro vinto alla Mostra del Cinema di Venezia nel 1985 per Senza tetto nè legge, la Palma d’Oro alla carriera vinta nel 2015, ed ovviamente l’Oscar alla carriera ricevuto lo scorso anno, il primo ad essere conferito ad una donna. Sempre nel 2018, oltre a ricevere un premio onorario, la Varda, all’età di 89 anni, fu candidata al suo primo Oscar competitivo grazie al documentario Faces Places, diretto insieme all’artista francese JR, diventando la persona più anziana mai candidata al premio.
Il suo ultimo film di finzione, Cento e una notte, interpretato tra gli altri da Marcello Mastroianni, risale al 1995, ma da allora la regista francese non è stata con le mani in mano. Negli ultimi anni la Varda si è concentrata sulla produzione di film documentari, tra i quali ricordiamo The Beaches of Agnès del 2008, Faces Places ed il recentissimo ed autobiografico Varda by Agnès, presentato solamente un mese fa al Festival di Berlino. Varda by Agnès è una rielaborazione personale della regista di tutta la sua carriera ed era stato pensato per essere il suo ultimo film, come da lei dichiarato più volte. Una sorta di testamento artistico, tristemente puntuale. 
Fonte: Indiewire

Pubblicato

in

da