Il prossimo film di Lynne Ramsay sarà un “horror ambientale”, ma sogna di dirigere una commedia

Seguici anche su:
Pin Share

Di Gabriele La Spina

Con Jane Campion e Sofia Coppola, Lynne Ramsay si è affermata in questi anni tra le “autrici” del cinema contemporaneo, in quanto eccellente regista e sceneggiatrice. Le sue pellicole, dall’esordio dirty Ratcatcher a il successo di critica mondiale …e ora parliamo di Kevin, fino al recente A Beautiful Day, applaudito a Cannes, rappresentano di volta in volta un capitolo differente del modo di raccontare al femminile, ma non per questo meno spudorato, crudo e sincero. Da Tilda Swinton a Joaquin Phoenix, ogni star vuole essere diretta dalla Ramsay, che già fin dalla promozione per la stampa del suo ultimo film, è a lavoro sul suo prossimo progetto.

La regista britannica ha recentemente parlato ai British Independent Film Awards. “Beh, ho scritto 160 pagine di una sceneggiatura subito dopo aver fatto tutta la promozione stampa per A Beautiful Day, perché è difficile continuare a pensare sempre allo stesso film“, ha rivelato la regista. “Tuttavia questo film mi ha davvero ispirata, quindi ho iniziato a scrivere questa epica storia horror ambientale“, conclude ridendo. “Non so ancora cosa sia, ho continuato a scrivere e non mi sono voltata indietro. Ma sto lavorando anche su alcuni altri progetti. Sono tutti abbastanza eccitanti, ma sono solo nel processo di scrittura al momento“.
Qualunque ammiratore della regista, che da sempre ci ha abituati a toni estremamente dark, sa già cosa aspettarsi da una dicitura del genere. E se si parla di horror a carattere ambientale i riferimenti non sono molti, ma salta di certo alla mente un lavoro controverso come quello di Darren Aronofsky per Madre!. Tuttavia la Ramsay mira proprio a sfatare questo mito su di lei, nonché le aspettative dei fan. “Voglio che ogni mio film sia diverso. Mi piacerebbe fare una commedia. Poiché la gente dice ‘Oh, il tuo lavoro è così oscuro’. E mi chiedo come mai. Anche perché metto sempre qualche sorta di elemento comico nei miei film“, afferma la regista. “Come regista, sei sempre in fase di esplorazione. Ma ci vuole un po’ di tempo per fare un film, sfortunatamente. Soprattutto se li scrivi pure“.
È probabile quindi che il nuovo film della Ramsay non vedrà la luce delle sale prima del 2020.

Fonte: The Playlist


Pubblicato

in

da