‘I’m Thinking of Ending Things’: Charlie Kaufman dirige Brie Larson per Netflix

Seguici anche su:
Pin Share

Di Gabriele La Spina

Charlie Kaufman, uno dei registi e sceneggiatori più interessanti del panorama hollywoodiano, tornerà a dirigere un nuovo lungometraggio per la piattaforma di streaming Netflix, che dopo Martin Scorsese, Alfonso Cuaron, i fratelli Coen e altri autori del cinema contemporaneo, continua a essere patria per l’espressione artistica. Il regista, che è assente dalle sale dal 2015, dal magnifico film in stop-motion Anomalisa, adatterà il romanzo di Iain Reid del 2016, dal titolo I’m Thinking of Ending Things.

La trama del film sarà incentrata su Jake, che è in viaggio per incontrare i suoi genitori nella loro fattoria isolata insieme alla sua ragazza, che sta pensando di chiudere la loro relazione. Quando Jake fa una deviazione inaspettata impedendole la rottura, ne deriva un misto di tensione palpabile, fragilità psicologica e puro terrore.
A interpretare il ruolo della protagonista femminile ci sarà Brie Larson, da sempre attrice votata al cinema indie, che dopo l’Oscar per Room, ha preso una svolta più commerciale, dal remake di King Kong all’imminente Captain Marvel. Kaufman produrrà la pellicola, che succederà l’arrivo nelle sale di Chaos Walking, film sci-fi della quale ha firmato la sceneggiatura, e che vede la regia di Doug Liman. I’m Thinking of Ending Things sarà infatti il quarto film da regista nella carriera di Kaufman, che ha esordito nel 2008 con Synecdoche, New York. Tra i suoi più importanti lavori come sceneggiatore ricordiamo Essere John Malkovich, Il ladro di orchidee e Se mi lasci ti cancello.

Fonte: Deadline


Pubblicato

in

da