Kiyoshi Kurosawa, regista di ‘Pulse’ e ‘Tokyo Sonata’, torna nelle sale con ‘To the Ends of the Earth’

Seguici anche su:
Pin Share

Di Gabriele La Spina

Il regista Kiyoshi Kurosawa, insieme a Quentin Tarantino e Pedro Almodovar, è tra i nomi più gettonati per l’attesa selezione ufficiale del Festival di Cannes 2019. Abituale nel festival francese, Kurasawa potrebbe fare ritorno sul tappeto rosso con To the Ends of the Heart, nuovo capitolo della filmografia sci-fi del regista giapponese, dopo lo sbalorditivo Before We Vanish.

To the Ends of the Earth sarà sicuramente diverso da qualsiasi film che ho fatto finora. È più di un sogno che si avvera“, spiega Kurosawa, da tempo considerato uno dei nomi massimi del genere j-horror. 
Nel film seguiremo le vicende di Yoko, che presenta un popolare show di viaggi nel mondo, ma nonostante il suo lavoro è cauta e insulare come molti giovani giapponesi. Tuttavia ha un sogno più grande: nel suo ultimo incarico, in Uzbekistan, Yoko e la sua piccola squadra tentano di catturare un pesce mitologico, con un esito fallimentare. Tra misteriosi episodi, situazioni che mettono alla prova la natura di Yoko, e una minaccia che mette in pericolo la sua vita e quella della troupe, il film rielabora il genere del disaster movie, sollevando interrogativi sulla comunicazione umana.
Con il titolo Tabi no Owari, Sekai no Hajimari, il film arriverà il 14 giugno nelle sale giapponesi.

Pubblicato

in

da