‘Too Old to Die Young’: Ogni episodio della serie di Nicolas Winding Refn durerà 90 minuti

Seguici anche su:
Pin Share

Di Gabriele La Spina

Assente dalle sale cinematografiche dal perturbante The Neon Demon, nel 2016, Nicolas Winding Refn, indubbiamente tra i registi più interessanti, oserei dire avanguardisti, di questo secolo prepara il suo ritorno con uno dei progetti più ambiziosi della sua carriera… e si tratta di una serie televisiva, ovviamente. Per Amazon ha creato, scritto e interamente diretto Too Old to Die Young, un progetto che si pone l’obiettivo di rendere “grande la televisione”, come dichiarava tempo fa lo stesso Refn.

Con Miles Teller protagonista, affiancato da Billy Baldwin, Jena Malone, John Hawkes, Callie Hernandez e August Aguilera, la serie racconterà l’epopea di un poliziotto di Los Angeles, che si addentra nel sottosuolo della città, tra la Yakuza, il cartello messicano e la mafia Russia. Non manca proprio nulla alla storia di Refn, che nel suo cinema, da Push a Solo Dio perdona, senza omettere il cult Drive, ci ha abituati alla criminalità d’autore, come accadeva nel buon cinema americano degli anni ’70.
Tuttavia è passato diverso tempo dalla fine delle riprese della serie, senza che avessi alcun aggiornamento. Ci pensa Cliff Martinez, compositore della colonna sonora degli episodi, a rivelare lo status del progetto che a quanto pare dovrebbe approdare su Prime Video nei prossimi mesi. Il compositore, già noto per lo splendido lavoro nelle pellicole di Refn, ha spiegato a ScreenDaily la vista che ha rappresentato Too Old to Die Young, visto come un film lungo 16 ore: “Sono 10 episodi dalla durata di 90 minuti circa“. La produzione della serie è andata avanti per un anno, “per me la sfida è stata rimanere concentrato per così tanto tempo, non essere mai esausto e compiaciuto“.
Gli episodi della serie di Refn si prospettano come una successione di film televisivi, un formato non nuovo al regista, che già per il piccolo schermo ha diretto un’episodio della serie britannica Miss Marple, con Richard E. Grant, dalla durata di 1 ora e 23 minuti.

Fonte: IndieWire


Pubblicato

in

da