Toronto 2017: Glenn Close da standing ovation in ‘The Wife’, ancora senza distribuzione Usa

Seguici anche su:
Pin Share

Di Simone Fabriziani

Ancora senza una distribuzione statunitense, The Wife – Vivere nell’ombra potrebbe però essere il film giusto che porterà la cinque volte candidata all’Oscar Glenn Close alla meritata statuetta. Le prime reazione piuttosto calorose dal Toronto International Film Festival non mentono a riguardo.

Il delicato film drammatico diretto da Bjorne Runge presenta nel cast, oltre ad una applaudita Close, anche Jonathan Pryce e i giovani Max Irons, Harry Lloyd e Christian Slater. Ecco la sinossi ufficiale del film ancora senza una data di uscita italiana:
Joan Castleman è stata per quarant’anni la moglie perfetta. All’ombra del carismatico marito Joe, ne ha favorito la carriera da scrittore e ne ha ignorato l’infedeltà, accettando compromessi e bugie. Joan, però, ha raggiunto il suo livello massimo di sopportazione e, alla vigilia del premio Nobel al marito, decide di riprendersi in mano la sua esistenza, riscoprendosi come donna.

Le prime reazioni dal TIFF sottolineano unanimemente la performance della Close, moglie devota decisa però a riprendersi la propria vita dopo quarant’anni di compromessi e bugie con l’infedele marito scrittore. In attesa che un arguto distributore Usa acquisti il film della Runge in tempo per la awards season, possiamo già inserire il nome di Glenn Close nella affollatissima categoria femminile a caccia di una nomination all’Oscar?

Ended #TIFF17 with a memorable performance by @TheGlennClose in Bjorn Runge’s #TheWife! Superbly cast, written & directed. Bring on #TIFF18!

— Literary Mask (@literarymask) 15 settembre 2017

Loved #TheWife at #Tiff17 – how many women do brilliant work while men take the credit & the prizes for that very work?#TooMany #Still

— Melissa D’Agostino (@melissadags) 15 settembre 2017

#TheWife is good, #GlennClose good (no where near Albert Nobbs). Doubtful this movie will land her a nomination. #tiff2017 pic.twitter.com/zSSGA3xRc3

— Dustin Chase (@TexasArtFilm) 15 settembre 2017

#TheWife es una mordaz y divertida reflexión sobre el matrimonio, las políticas de género y la literatura. Menuda sorpresa. #TIFF17

— Dani Mantilla (@danielmmantilla) 15 settembre 2017

Tell me how Glenn Close doesn’t have an Oscar?! #TheWife is a solid drama which may bring Close another nomination #tiff17

— Phil Edwards (@Live_for_Films) 15 settembre 2017

Every year a film comes out of the blue and knocks it out of the park. This year, #TheWife did just that. #TIFF17

— Rosslyn King (@rosslyn_king) 15 settembre 2017


Pubblicato

in

da