Venezia 76: Da Lynne Ramsay a Toni Servillo nelle giornate degli autori

Seguici anche su:
Pin Share

Di Gabriele La Spina

A due giorni dall’annuncio della selezione ufficiale, il Festival di Venezia 2019 svela la sua sezione plasmata in un certo senso sulla Directors’ Fortnight di Cannes. Le così dette giornate degli autori, per il pubblico anglosassone Venice Days, che comprendono una serie di registi di stampo indie, ma anche cortometraggi di interessanti autori, nonché esordi già chiacchierati da altri festival.

Vedremo la regista filippina, Isabel Sandoval, con la produzione americana Lingua Franca, che racconta la storia di un’immigrante transgender; ma anche Only Beasts, del regista francese Dominik Moll, thriller che aprirà la selezione. E poi 5 Is the Perfect Number, del graphic artist Igort con Toni Servillo; e la regista inglese Lynne Ramsay che torna dopo A Beautiful Day, con un corto intitolato Brigitte. Con loro ci sarà anche il giovanissimo Phillip Youmans, regista 17enne già applaudito al Tribeca, con il suo Burning Cane.
Il festival si svolgerà dal 28 agosto al 7 settembre. Qui di seguito la selezione completa.

IN COMPETITION
“Only Beasts,” Dominik Moll (France, Germany)
“You Will Die at 20,” Amjad Abu Alala (Sudan, France, Egypt, Germany, Norway)
“A Bigger World,” Fabienne Berthaud (France, Belgium)
“The Weeping Woman,” Jayro Bustamante (Guatemala, France)
“Beware of Children,” Dag Johan Haugerud (Norway, Sweden)
“5 Is the Perfect Number,” Igort (Italy, Belgium, France)
“Corpus Christi,” Jan Komasa (Poland, France)
“Arab Blue,” Manele Labidi Labbe (Tunisia, France)
“They Say Nothing Stays the Same”, Jo Odagiri (Japan)
“Lingua Franca,” Isabel Sandoval (U.S./Philippines)
“The Long Walk,” Mattie Do (Laos)

OUT OF COMPETITION CLOSER
“Time of the Untamed,” Bartabas (France)

SPECIAL EVENTS
“My Brother Chases Dinosaurs,” Stefano Cipani (Italy, Spain)
“House of Cardin,” P. David Ebersole, Todd Hughes (U.S.)
“Scherza con i fanti,” Gianfranco Pannone (Italy)
“Mondo Sexy,” Mario Sesti (Italy)
“Il prigioniero,” Federico Olivetti (Italy)
“Burning Cane,” Philip Youmans (U.S.)

WOMEN’S TALES PROJECT (shorts), in collaboration with Prada’s Miu Miu Label
“#17 Shako Mako,” Hailey Gates (Italy, U.S.)
“#18 Brigitte,” Lynne Ramsay (Italy, U.K.)

VENETIAN NIGHTS

“La legge degli spazi bianchi,” Mauro Caputo (Italia)
“Emilio Vedova. Dalla parte del naufragio,” Tomaso Pessina (Italia)
“The Great Green Wall,” Jared P. Scott (U.K.)
“Cercando Valentina,” Giancarlo Soldi (Italy)
“Sufficiente,” Maddalena Stornaiuolo, Antonio Ruocco (Italy)

Fonte: The Playlist


Pubblicato

in

da