Caratteristi nell’ombra: Da ‘Il sesto senso’ a ‘United States of Tara’, il talento di Toni Collette

Seguici anche su:
Pin Share

Di Alfredo Di Domenico

Molte giovani attrici asseriscono che tra le loro muse
ispiratrici c’è anche Toni Collette. Ma chi è Toni Collette? È un’attrice
australiana che, a differenza di molte altre colleghe che ci sentiamo di
definire come “caratteriste di un certo livello”, una nomination all’Oscar è riuscita
a strapparla. Ma parliamo del 1999 quando grazie a Il sesto senso gareggiò i
supporting perdendo contro una lanciatissima Angelina Jolie di Ragazze interrotte.

Una bella performance che le rende comunque famosa ma non
abbastanza da diventare una “prima donna”. Per tutti gli anni 2000 comparirà sul grande e piccolo schermo in ruoli di supporto, da comprimaria, uno degno
di nota è sicuramente la sua piccola parte in The Hours del 2002, pochi minuti
sullo schermo bastano per mettere nell’ombra un’ altrettanto magnifica Julianne
Moore
.
Il 2006 è l’anno della svolta, anzi poteva essere l’anno
della svolta con Little Miss Sunshine, delizioso film con Alan Arkin, Paul Dano,
e la giovane Abiagil Breslin. Le associazioni americane e non apprezzano la sua
performance, ovviamente magnifica, e viene candidata ai Globe ai SAG e ai BAFTA, ma la tanto agognata occasione di ritornare tra le prime file tra le candidate all’Oscar non arriva.

Toni continua a lavorare instancabilmente a progetti che non
la esaltano o film indipendenti che non ricevono la giusta attenzione. L’occasione
di fare il grande salto di qualità arriva dalla Tv, tra il 2009 e il 2011 Toni è
protagonista dell’acclamata serie United States of Tara in cui interpreta una
pittrice d’interni di discreto successo sposata e con due figli la quiete è
costantemente minata dal suo disturbo dissociativo della personalità dal quale
è affetta sin dall’età pre-adolescenziale. Finalmente un ruolo complesso, forte
ed impegnativo dove la personalità, il talento e la bravura di questa straordinaria
attrice riescono a venir fuori dallo schermo. Dopo anni di ruoli marginali,
performance ignorante e  premi sfiorati
finalmente arriva la consacrazione. Grazie a questa serie Toni vince il Golden
Globe il SAG e anche un Emmy come miglior attrice in una serie.
Tra cinema e TV, Toni continua la sua gavetta che speriamo un giorno la porti a trovare parti più adatte alla sua tempra e il suo talento, e degni di un’attrice che, nonostante non sia ancora una “star”, riesce comunque a farsi ricordare e fungere da esempio per le nuove generazioni.

Pubblicato

in

da