Predizioni Oscar 2019: Miglior attrice protagonista (Dicembre)

Seguici anche su:
Pin Share

Di Gabriele La Spina

Si tratta probabilmente della categoria più definita di questa stagione dei premi, pochi sono i dubbi che sorgono sulle possibili contendenti per la statuetta della miglior attrice protagonista infatti, la stessa che lo scorso anno è stata impugnata, per la seconda volta, da un’ineccepibile Francis McDormand, per la sua cruda interpretazione di una madre in lutto in Tre manifesti a Ebbing, Missouri.

La tendenza di quest’anno è quella di vedere, settimana dopo settimana, un’attrice dopo l’altra divenire una certezza, i così detti nomi “locked”. Partiamo da Lady Gaga per A Star Is Born, senza dubbio l’interprete rivelazione dei questa stagione cinematografica, che non solo è stata una presenza fissa di ogni circolo della critica, ma anche di ogni premio maggiore. Gaga potrebbe portarsi a casa il suo secondo Golden Globe, dopo quello conquistato per la serie American Horror Story, e qualificarsi di fatto come front runner della categoria; uno scenario che fino a qualche mese fa nessuno avrebbe immaginato. La sua presenza in cinquina è dunque sicura, così come quella di Glenn Close per The Wife, fino a poco tempo fa anche una contendente per la vittoria, insidiata non solo da Gaga ma anche da Olivia Colman, “la favorita” della critica, vincitrice maggioritaria di questa stagione per il film di Yorgos Lanthimos; ma se è anche vero che i premi dei critici non hanno un forte peso sugli Oscar, la sua sarebbe una vittoria più intellettuale; sulla nomination non vi sono dubbi. Due sono poi le contendenti che si sono ben piazzate e che quindi possiamo facilmente predire, anche se la sorpresa è sempre dietro l’angolo. Emily Blunt ha già dalla sua le nomination di Globe e SAG, per Il ritorno di Mary Poppins, così come Melissa McCarthy per Copia originale, entrambe sarebbero le scelte più ovvie per completare la cinquina.
Eppure gli Oscar amano stupire, e statisticamente ogni anno qualcosa va sempre contro ogni pronostico. Gli assi nella manica di questa categoria sono indubbiamente, Nicole Kidman per Destroyer, nominata soltanto ai Golden Globe, considerando le nomination nei premi maggiori; che potrebbe detronizzare una delle contendenti già citate, più facilmente Blunt o McCarthy. Come lei anche Toni Collette per Hereditary, che è stata nominata ai Critics’ Choice, oppure Yalitza Aparicio per Roma, se gli Oscar scegliessero di dare maggiore spazio alle minoranze. In ogni caso non vanno mai dimenticate le preferite dell’Academy, non sarebbe del tutto fuori discussione infatti vedere nominate senza nessun altra nomination alle spalle (tra Globe, Critics’ e SAG), interpreti come Viola Davis per Widows o Saoirse Ronan per Maria Regina di Scozia. Siamo pronti ad aspettarci tutto.

Predizioni
Glenn Close – The Wife
Lady Gaga – A Star Is Born
Melissa McCarthy – Copia originale
Emily Blunt – Il ritorno di Mary Poppins
Olivia Colman – La favorita

Alternative
Nicole Kidman – Destroyer
Yalitza Aparicio – Roma
Toni Collette – Hereditary
Charlize Theron – Tully
Viola Davis – Widows
Saorise Ronan – Maria Regina di Scozia


Pubblicato

in

da