26 maggio 2016

Le 5 migliori performance di Helena Bonham Carter

Di Alfredo Di Domenico

Helena è una delle attrici britanniche più prolifiche dei giorni nostri, richiestissima a livello internazionale è famosa per la sua ecletticità, il suo talento e il sua innata capacità di creare personaggi originali, anche se il più delle volte grotteschi.
Musa del regista, ed ex marito, Tim Burton ha girato con lui 7 film : Planet of the Apes (2001), Big Fish (2003), Charlie and the Chocolate Factory (2005), Corpse Bride (2005), Sweeney Todd: The Demon Barber of Fleet Street (2007), Alice in Wonderland (2010) e Dark Shadows (2012).
Non solo  ruoli grotteschi come Mr Lovett, La Regina Rossa, o Bellatrix Lestrange in Harry Potter ma anche ruoli drammatici come Lady Jane o il suo debutto cinematografico Camera con Vista in cui recita con due miti del cinema inglese le Dame Judi Dench e Maggie Smith e Sir Daniel Day Lewis o il ruolo della consacrazione e della prima candidatura agli Oscar con  Le ali dell'Amore.
In 30 anni di onorata carriera Helena ha messo su una galleria di personaggi notevoli, ben costruiti e multi sfaccettati. Noi abbiamo spulciato la sua filmografia ed abbiamo scelto i cinque titoli che meglio la rappresentano.



Camera con vista (1986)
Fulminate esordio sul grande schermo di una giovane Helena, che alla sua prima esperienza, si trova sul set insieme a mostri sacri come Judi Dench, Maggie Smith e Daniel Day Lewis. Sotto la saggia regia di Ivory Helena offre una performance intensa e convincente, acerba semmai, ma che comunque fa trapelare il grande potenziale e il notevole talento che possiede.
Il film, che ebbe otto nomination, vinse tre premi Oscar 1987 (migliore sceneggiatura non originale, migliore scenografia e migliori costumi). Nel 1999 il British Film Institute l'ha inserito nella lista dei migliori cento film britannici del XX secolo.


Le Ali dell' Amore (1997)
Ancora un dramma in costume che richiama lo stile sofisticato e chic del film d'esordio della Carter.
Il film regala ad Helena la prima candidatura all' Oscar come attrice protagonista. in un anno in cui 4 candidate su 5 erano inglesi. Una struggente storia d'amore, di cui Helena è protagonista sullo sfondo di una meravigliosa Venezia, da la possibilità a Carter di dimostrare nuovamente le sue considerevoli doti drammatiche, la capacità di creare personaggi complessi e multi sfaccettati e l'occasione di imporsi come una delle più eclettiche interpreti britanniche della sua generazione. La vittoria dell' Oscar non arriva ma la consacrazione si invece. Dopo 15 anni di onorata carriera ora anche Helena entra nel gruppo delle grandi attrici inglesi in attesa dell' Oscar.



Fight Club (1999)
Cult assoluto degli anni '90 il film offre una visione altamente critica del consumismo e dell'alienazione dell'uomo moderno. Per la regia di David Fincher, affiancata da un aitante Brad Pitt e un magnifico Edward Norton, Helena porta sullo schermo uno dei suoi personaggi più riusciti: Marla Singer. Frangile e decadente Helena è magnifica nel ruolo che non solo le si confà fisicamente ma rispecchia il genere di personaggio che spesso la vediamo portare sullo schermo, la donna paranoica, mentalmente instabile, solitaria, strana, grottesca, un po' dark e nessuno sa farlo meglio di lei. Questo ruolo le regala la notorietà internazionale e la fama presso le nuove generazioni da cui, ancora oggi , è molto apprezzata. 



Sweeney Todd (2007)
Il ruolo di Mrs Lovett è stato portato sulle scene da nomi illustri del teatro mondiale, Lansbury, Paige, Lupone, Baranski, infine Helena l'ha portato sul grande schermo. Sotto la regia di Tim Burton Helena è assolutamente perfetta, viso emaciato, colorito cadaverico, uno sguardo sparuto il tutto sullo sfondo di una Londra cupa e decadente, è l'apoteosi della collaborazione Burton/Carter. Helena sbalordisce non solo per le notevoli capacita recitative ma anche per la sua abilita nel canto, di cui da una encomiabile prova nel film per la prima volta. Ancora una volta in coppia con Johnny Depp trova in questa pellicola una sintonia perfetta che raggiunge l'apice nella ballad "My  Friend" in cui duettano magnificamente insieme. Solo una nomination ai Golden Globe per Helena.



The King's Speech (2010)
Di nuovo un ruolo in costume per la brava Helena, questa volta nella pellicola di Tom Hooper che ha vinto dell' Oscar come Miglior Film del 2010. Carter interpreta la Regina Elisabetta moglie del Re Giorgio VI, interpretato da un altrettanto magnifico Colin Firth. Un ruolo di supporto che mette in luce il lato più dolce, materno e divertente di Helena, sebbene il film sia drammatico quando entra in scena lei si avverte sempre un senso di leggerezza e di serenità.Impeccabile nel suo ruolo di supporto non si lascia mettere in secondo piano dal magnifico Colin Firth e da un gigantesco Geoffrey Rush. Il ruolo le regala la seconda candidatura all'Oscar, e secondo molti meritata fortemente di vincere quell'anno, ma fu Melissa Leo a ritirare il premio. Il film vince 4 Oscar e trionfa come film dell' anno, Helena si consola con il premio BAFTA ed una rinnovata popolarità a livello mondiale.

Quali sono secondo voi le migliori performance di questa magnifica attrice inglese? Dite la vostra nei commenti!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...