24 giu 2016

Le 5 migliori performance di Ingrid Bergman


Di Alfredo Di Domenico

Ingrid Bergman è stata una delle più grandi attrici cinematografiche della storia, una carriera lunghissima e costellata di collaborazioni importanti, da Hitchock a Cukor, passando per Rossellini al suo connazionale Bergman.

Un'incantevole bellezza ed un'intensità disarmante hanno fatto di lei una delle attrici più apprezzate del suo tempo e anche una delle donne più imitate, a partire dal taglio di capelli che sfoggiò all' inizio degli anni '40 nel film Per chi suona la campana. Sebbene la sua filmografia sia incredibilmente nutrita solo 5 titoli sono rientrati in classifica, lasciando fuori alcuni importati pellicole non per questo meno interessanti o meritevoli.

Giustamente annoverata tra le migliori della storia, fu una delle più premiate, vinse tre premi Oscar, Gaslight (1944), Anastasia (1955) e Assasinio sull' Orient Express (1974) in supporting, due Emmy e un Tony.  L'American Film Institute ha inserito la Bergman al quarto posto tra le più grandi star della storia del cinema.

Sinfonia d'autunno (1978)
Bergman e Bergman, Ingrid e Ingmar, i due artisti svedesi che più hanno segnato la storia del cinema mondiale, insieme per la prima ed unica volta in un dramma familiare in cui Ingrid offre una performance da brividi. 
Affiancata dal una giovane, ma già bravissima, Liv Ullman, Ingrid ha un aspetto maturo con i suoi sguardi severi ed eloquenti domina la scena e colpisce lo spettatore in ogni fotogramma. Fu l'ultima performance di Ingrid sul grande schermo, il suo testamento artistico, a ricordarci della grandezza e dell' unicità del suo talento. Entrambi saranno candidati agli Oscar, Ingrid come attrice protagonista e Ingmar per la Sceneggiatura.

Anastasia (1956)
Dopo essere stata letteralmente ostracizzata da Hollywood per la sua "scandalosa" relazione con Rossellini, Ingrid fece ritorno ad Hollywood con questo piccolo film che la riportò ai fasti e alla gloria degli anno '40. Accanto ad un magnetico Yul Brynner ed un divina Helen Hayes Ingrid impersona la Granduchessa Anastasia nella storia romanzata di Anna Anderson, la donna che asserì di essere Anastasia, la figlia dello zar Nicola II, l'unica secondo la leggenda a essere scampata all'eccidio della famiglia reale.
Un ruolo drammatico che Ingrid interpreta magnificamente, pieno di pathos e di emozioni, che porta ad Ingrid il secondo Oscar della sua carriera che, dopo il periodo di esilio in Italia, sancisce il "perdono di Hollywood" e l'inizio di una nuova fase per la sua carriera. Nel film è splendidamente doppiata dalla suadente voce di Lydia Simoneschi.

Casablanca (1943)
«Suonala, Sam. Suona Mentre il tempo passa » Casablanca è una pietra miliare della storia del cinema, nel 1998 l'American Film Institute l'ha inserito al secondo posto della classifica dei migliori cento film statunitensi di tutti i tempi, ed Ingrid fa così il suo "debutto" proprio in questa storica pellicola. Appena 28enne Ingrid possiede già uno charm ed un talento notevole, tanto da tenere testa ad un affascinate Bogart nel suo ruolo più famoso. Nessuna candidatura per Ingrid ma il film vince per la Regia di Curtiz, per la sceneggiatura e come miglior film. E' l'inizio della sua magnifica carriera.

Gaslight (1944)
Il film è stato presentato in concorso al Festival di Cannes 1946 ed ha portato la giovane Ingrid alla prima vittoria agli Oscar. Negli anni '40 la Bergman era molto richiesta e dopo Casablanca Ingrid accetta questo ruolo, sotto la regia di George Cukor, avendo così modo di dimostrare la sua versatilità, il suo talento drammatico, la capacità di creare personaggi molto complicati, come quello di Paula Alquist e la sua forte presenza sulla scena tanto da mettere in ombra il gigantesco Cherles Boyer. Nel film appare una giovane attrice al suo debutto sul grande schermo, si chiama Angela Lansbury e grazie a questo film  otterrà la sua prima candidatura.

Stromboli Terra di Dio (1950)
Da sempre curiosa di fare nuove esperienze Ingrid si interessa alla nuova ondata di cinema che viene dall'Europa, e in particolare al neorealismo italiano. Dopo aver visto Roma città aperta rimane folgorata quindi scrive al regista italiano Roberto Rossellini una lettera rimasta famosa, e si dichiara pronta a recitare per lui:« Se ha bisogno di un'attrice svedese che parla inglese molto bene, che non ha dimenticato il suo tedesco, non si fa quasi capire in francese, e in italiano sa dire solo "ti amo", sono pronta a venire in Italia per lavorare con lei... »
Insieme gireranno 4 film tra cui Stomboli che attirerà l'attenzione dei media più per il gossip che si crea che per il film in se, visto che la parte era destinata alla Magnani, al tempo compagna di Rossellini, la quale a sua volta apparirà in un altro film, Vulcano, dando vita a quella che la stampa dell' epoca chiamerà " Guerra dei Vulcani".
Ingrid recita in italiano ed anche in queste occasioni le sue performance non perdono nè di credibilità nè di intensità. In america i film sono un fiasco ma rinverdiscono la popolarità di Ingrid in Europa che le tributa numerosi premi.

Quali sono secondo voi le migliori performance di questa leggenda di Hollywood? Dite la vostra nei commenti!

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...