12 aprile 2017

Cannes 2017: Rivelata la selezione dei cortometraggi

Di Gabriele La Spina

A un giorno dalla conferenza stampa che svelerà la selezione ufficiale, il Festival di Cannes divulga la lista dei 25 cortometraggi selezionati per i festival di cui 9 che si contenderanno il premio per il miglior corto. Una selezione che comprende giovani autori e non solo, da tutto il mondo, con la grande assenza dell'Italia.

Per un regista alle prime armi il cortometraggio rappresenta il modo meno dispendioso e più immediato per esordire in attesa della prima ambita pellicola, nella speranza di essere notati da una produzione Cannes è probabilmente uno dei migliori trampolini di lancio al mondo. La selezione ufficiale dei corti e la Cinefondation, comprendono registi dagli USA, Iran, Grecia, Francia, Argentina, Polonia, Regno Unito, Cina, Colombia, Svezia, India e non solo. 

Il Festival di Cannes 2017 avrà luogo dal 17 al 28 maggio. Domani alle 11:00 sulla pagina Facebook ufficiale del festival verrà svelata la selezione dei lungometraggi, il film d'apertura e la giuria del festival. Qui di seguito la lista dei 25 corti selezionati:


SHORT FILMS COMPETITION:

“Katto” (“Ceiling”)
Teppo Airaksinen, Finland

“Pepe Le Morse” (“Grandpa Walrus)
Lucrèce Andreae, France

“A Drowning Man”
Madhi Fleifel, United Kingdom, Denmark, Greece

“Lunch Time”
Alireza Ghasemi, Iran

“Across My Land”
Fiona Godiver, USA

“Koniec Widzenia” (Time to Go”)
Grzegorz Molda, Poland

“Xiao Cheng er Yue” (“A Gentle Night”)
Qiu Yang, China

“Damiana”
Andrés Ramirez Pulido,  Colombia

“Push It”
Julia Thelin, Sweden

CINEFONDATION:

“Ben Mamshich” (“Heritage”)
Yuval Aharoni, Steve Tisch School of Film & Television, Tel Aviv University, Israel

“Heyvan” (“Animal”)
Bahman Ark, Bahram Ark, Iranian National School of Cinema

“Atlantida, 2003” (Atlantis, 2003”)
Michal Blasko, FTF VSMU, Solvakia

“Lejla”
Stijn Bouma, Sarajevo Film Academy, Bosnia & Herzegovina

“Vazio do Lado de Fora” (“Empty on the Outside”)
Eduardo Brandao Pinto, Universidade Federal Fluminense, Brazil

“Tokeru”
Aya Igashi, Toho Gakuen Film Techniques Training College, Japan

“Afternoon Clouds”
Payal Kapadia, Film and Television Institute of India

“A Perdre Haleine”
Léa Krawczyk, La Poudriere, France

“Give Up the Ghost”
Marian Mathias, NYU Tisch School of the Arts, USA

“Paul Est La” (“Paul Is Here”)
Valentina Maurel, INSAS, Belgium

“Camouflage”
Imge ?-zbilge, KASK, Belgium

“Pequeno Manifiesto en Contra del Cine Solemne” (“Little Manifesto Against Solemn Cinema”)
Roberto Porta, Universidad del Cine (FUC), Argentina

“Wild Horses”
Rory Stewart, NFTS, UK

“Lathatatlanul” (“Invisibly”)
Áron Szentpeteri, Színház-és Filmművészeti Egyetem, Hungary

“Deux Egares Sont Morts”
Tommaso Usberti, La Femis, France

“Yin Shian Bien Jian Gon Lu” (“Towards the Sun”)
Wang Yi-Ling, National Taiwan University of Arts


Fonte: The Wrap

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...