10 ottobre 2017

Caratteristi nell'ombra: Kelly McDonald, la Diane di 'Trainspotting'

Di Alfredo Di Domenico

Il suo volto pulito, enigmatico rimanderà sempre alla ragazza di Trainspotting, Diane Coulston, del 1996. Eppure la sua carriera è andata avanti arricchendosi di prestigiose collaborazione e titoli importanti. Kelly McDonald, questo è il suo nome, ed è un'attrice scozzese che ha debuttato nel film cult di Danny Boyle diventando subito, al pari del film ed insieme al tutto il cast, un 'icona della generazione degli anni '90 ricevendo subito grandi consensi da parte della critica.

Kelly sembra un'attrice molto determinata ma anche molto timida e restia a diventare un superstar quindi mantiene un profilo basso. Nel 2001 prende parte all'immenso cast di Gosford Park del Maestro Robert Altman. Le Dame  Maggie Smith, Helen Mirren, Kristin Scott Thomas e Eeilen Atkins,  ed i Sir Michael Gambon, Alan Bates, nomi che tolgono il respiro e che incutono timore e rispetto, c’è tutta la crema del cinema e del teatro inglese ma  Kelly  riesce ad emergere, farsi notare ed apprezzare sia dal pubblico che dalla critica, ed arriva il primo premio importante: il SAG come Best Cast e numerosi altri premi.

Negli anni successivi  si dividerà tra cinema e Tv come nel 2005 per il film TV The Girl in the Café che le farà ottenere un Emmy come Outstanding Supporting Actress in a Miniseries or a Movie.
Il suo nome comincia ad essere più presente nel panorama cinematografico, comparendo in produzioni sempre più importanti ed affollate di grandi nomi. Nel 2007 è la volta dei Fratelli Coen con No Country for Old Man, una piccola parte, ma unica presenza femminili all'interno del film. Kelly è più matura e più brava e la sua performance è molto incisiva. Grazie a questo film arriva il secondo SAG sempre condiviso con tutto il resto del cast.


La sua carriera, sino ad ora, ha proceduto in maniera lenta, quasi di nascosto, relegata quasi sempre in parti di supporto, in alcuni casi appena accennati. Nel 2011 prende parte alla serie Tv Boardwalk Empire. La Serie ha avuto 5 trionfanti stagioni e vinto ben 20 Emmy. Kelly interpreta Margaret Schroeder,  compagna del protagonista Nucky Thompson, ed è la protagonista femminile della serie; donna energica e intraprendente, vedova con due figli a carico, nel corso delle stagioni si ritaglia un ruolo nella società di Atlantic City degli anni venti, periodo in cui alle donne era stato da poco concesso il voto ma che era ancora malvisto dalla maggioranza della popolazione. Finalmente un ruolo più complesso e sfaccettato che la da possibilità di manifestarsi per più dei soliti 10 minuti complessivi a cui eravamo abituati. Una vera e propria rivelazione per chi non la conosceva o semplicemente per chi non la ricordava. Grazie alla serie  non è solo più “quella di Trainspotting” ma anche una brillante e promettente attrice di cui si comincia a ricordare il nome, oltre che il volto. 

La sua carriera procede a piccoli passi e non ci sentiamo di escludere che un giorno possa arrivare ad ottenere un ruolo che la possa avvicinare al circuito degli awards del cinema. Quest’anno sarà in Addio Christopher Robin. Il film è molto atteso e potrebbe essere l’ennesima conferma e l’ennesima buona porva di un’attrice che piano piano sta imponendo la sua presenza emancipandosi dall’ombra facendoci cosi ricordare il suo nome.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...