8 novembre 2017

Auguri per la tua morte - La recensione dell'horror in uscita giovedì 9 Novembre

Di Dario Ghezzi

Il giorno del suo compleanno, Tree si sveglia a casa di uno sconosciuto, Carter, con cui ha passato la notte. Rientrata nel dormitorio della sua confraternita, Tree si dimostra sempre più antipatica, trattando male la sua compagna di stanza e le persone che incontra durante la giornata. La sera, mentre si sta recando a una festa, attraversando una galleria viene fermata da una persona mascherata e uccisa. Tree urla e si risveglia nella stanza di Carter. Il giorno si è riavvolto e Tree rivive la stessa giornata infinite volte venendo sempre uccisa in modi diversi
.Questa è la trama di Auguri per la morte di Christopher Landon con Jessica Rothe che sarà nella sale dal 9 ottobre. La pellicola è un horror tragicomico in cui ci si diverte a capire quale sarà l’ennesima morte della protagonista e, sopratutto, il suo assassino. Strizza l’occhio a molti film del genere per tematiche e ambientazioni. Possiamo ritrovarvi citazioni di Scream, altri film del genere slasher anche se il film risulta riuscito a metà. Non ci sono delle vere e proprie scene truculente, tutto è sublimato, calcando forse troppo la mano sulla commedia noir. Ci sono vari colpi di scena e arriviamo a sospettare di tutti anche se poi ci rendiamo conto che l’assassino è colui di cui abbiamo sospettato per tutta la pellicola, venendoci svelato non troppo velatamente.

Palese la citazione di Ricomincio da capo di Harold Ramis con Bill Murray e Andie MacDowell, declinato con un linguaggio pop. Sicuramente con Auguri per la tua morte ci troviamo di fronte a un teen horror senza pretese, capace di venir apprezzato dai più giovani.

VOTO: 5,5/10

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...