28 dicembre 2017

Predizioni Oscar 2018: Miglior film d'animazione (Finali)

Di Daniele Ambrosini

Per l'animazione questa è forse l'annata più fiacca di sempre agli Oscar - persino più del 2007, l'anno del trio composto da Happy Feet, Cars e Monster House, con un vincitore annunciato da mesi e molti film di scarsa qualità che potrebbero ottenere una nomination a scapito di produzioni internazionali valide ma troppo piccole per riuscire a superare l'ardua selezione; ma nonostante questo la categoria ci riserva, come sempre, qualche gradita sorpresa e qualche titolo estremamente valido che, ad oggi, sembra sicuro del suo posto all'interno della cinquina.

Ormai certo della candidatura e verosimilmente anche della vittoria è Coco della Pixar, si tratterebbe della undicesima nomination della casa d'animazione nella categoria dedicata ai lungometraggi e della nona vittoria, inoltre sarebbe il sesto film consecutivo prodotto sotto l'egida Disney a trionfare, sancendo di fatto un dominio assoluto e senza precedenti della casa di topolino (la precedente striscia positiva più lunga apparteneva alla Pixar che, senza titoli Disney, dal 2008 al 2011 ha riportato 4 vittorie). Alle spalle dell'inossidabile Coco sembra abbastanza certo di una nomination The Lego Batman Movie, titolo firmato da Chris McKay chiamato a rivendicare il suo predecessore, che nel 2015 non riuscì a rientrare nella cinquina finale. Altro titolo forte di questa stagione è The Breadwinner della Cartoon Saloon di Tomm Moore che in passato ha già riportato due candidature e con questo film di grande attualità politica quasi sicuramente raggiungerà la terza nomination su un totale di tre film prodotti, un ottimo risultato per una casa di produzione straniera. Oltre all'irlandese The Breadwinner, potrebbe rientrare un'altra produzione europea: Loving Vincent, il chiacchieratissimo primo film interamente dipinto della storia; se così fosse a livello di tecniche animate la categoria risulterebbe piuttosto variegata presentando due film in animazione tradizionale ed uno in stop motion oltre a due titoli in CGI. Al momento proprio un titolo in CGI sembra essere il più probabile candidato per ottenere il quinto ed ultimo posto della cinquina: Ferdinand, che potrebbe diventare il primo film della Blue Sky ad essere candidato ad un Oscar dai tempi de L'era glaciale.

Se i primi quattro titoli sono virtualmente blindati, in realtà è ancora tutto possibile poiché un cambio di regolamento della categoria renderà possibile votare per le nomination anche a personalità esterne al settore animato, rendendo più probabile l'inserimento tra i candidati di film meno apprezzati dalla critica ma sorretti da grandi case di produzione come Capitan Mutanda, Cattivissimo Me 3, Cars 3 e Baby Boss. Allo stesso tempo, un'altra manciata di titoli stranieri e di minore portata sembrano poter essere delle alternative valide, tanto da potersi rivelare delle vere e proprie sorprese: lo spagnolo BirdBoy: The Forgotten Children ed il nipponico Mary and the witch's flower ne sono un esempio.

Predizioni:
Coco
The Lego Batman Movie
The Breadwinner
Loving Vincent
Ferdinand

Alternative:
Birdboy: The Forgotten Children
The Girl Without Hands
Capitan Mutanda
Mary and the witch's flower
Cattivissimo Me 3
Cars 3
Baby Boss
The Lego Ninjago Movie
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...