1 gennaio 2018

Gennaio al cinema: 'Chiamami col tuo nome', 'L'ora più buia' e 'Tre manifesti' tra gli imperdibili

Di Gabriele La Spina

Gennaio è ormai da anni uno dei mesi chiave della stagione cinematografica italiana, in quanto punto di arrivo "tardivo" delle più importanti pellicole dell'awards season, ormai approdate a fine anno nelle sale americane. Tuttavia ci sarà spazio, non solo per i titoli più prestigiosi, ma anche per quelli per famiglie e addirittura diversi horror dalla collocazione quasi improbabile.

Si apre il mese con l'uscita nella prima settimana del sequel di Jumanji, che abbiamo già recensito per voi, una piccola sorpresa. Inoltre è seguito dal deludente biopic Vi presento Christopher Robin, di cui potete anche leggere la recensione, e dal vincitore di Berlino, Corpo e anima, purtroppo dalla distribuzione più che limitata. Sarà inoltre il turno nella prima settimana anche del sequel de Il ragazzo invisibile, di Salvadores, qui la recensione, e infine del discusso Tutti i soldi del mondo, il re-editato di Ridley Scott, che oltre ogni previsione ha conquistato la critica americana piazzandosi di imposizione in diversi premi importanti.
La settimana seguente, quella dell'11, arriverà in sala uno dei titoli preferiti della redazione visto al Festival di Venezia, si tratta di Tre manifesti a Ebbing, Missouri, con una gigantesca Frances McDormand, che trovate recensito qui, accompagnato dall'improbabile horror The Midnight Man. Il 18 gennaio spazio per un altro titolo apprezzato a Venezia, il debutto il lingua inglese di Paolo Virzì, con la magnifica Helen Hunt protagonista, Ella & John, nomination ai Golden Globe per l'attrice inglese, qui recensito. Segue L'ora più buia, di Wright, con l'immenso Gary Oldman, recensito al Festival di Torino, accompagnato nella stessa settimana dall'ennesimo sequel di Insidious, il francise di James Wan.
Il 25 gennaio approda in sala uno dei titoli più attesi dell'anno: Chiamami col tuo nome di Luca Guadagnino, adattamento del romanzo di Aciman, con le magnifiche performance di Timothée Chalamet e Armie Hammer, certezza della stagione dei premi, che nonostante il leak dello screener approdato online, ci auguriamo incassi il dovuto nelle sale italiane. Segue nell'ultima settimana nel mese anche il film d'apertura, delusione, del Festival di Venezia, Dowsizing di Alexander Payne, con Matt Damon, qui recensito, insieme al thriller con Liam Neeson, L'uomo sul treno.

Calendario completo:
1 gennaio
Jumanji: Benvenuti nella giungla - La rencesione
3 gennaio
Vi presento Christopher Robin - La recensione
4 gennaio
Corpo e anima - La recensione
Il ragazzo invisibile - Seconda generazione - La recensione
Morto Stalin, se ne fa un altro
Tutti i soldi del mondo
11 gennaio
Benedetta follia
Leo Da Vinci - Missione Monna Lisa
The Midnight Man
Tre manifesti a Ebbing, Missouri - La recensione
15 gennaio
Alla ricerca di Van Gogh
18 gennaio
Ella & John - La recensione
Il vegetale
Insidious 4 - L'ultima chiave
L'Atalante
L'ora più buia - La recensione
Lola + Jeremy
Marlina, omicida in quattro atti
Poesia senza fine
Un sacchetto di biglie
25 gennaio
Chiamami col tuo nome
Bigfoot junior
Downsizing - Vivere alla grande - La recensione
Edhel
Finalmente sposi
Gli invisibili
L'uomo sul treno
La testimonianza
Made in Italy
Tutti gli uomini di Victoria
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...