24.4.18

CinemaCon: Quentin Tarantino e Leonardo DiCaprio raccontano il loro 'Once Upon a Time in Hollywood'

Di Gabriele La Spina

Vuoi per la forte presa che Tarantino ha sul pubblico mondiale, vuoi per il cast stellare capitanato da Leonardo DiCaprio e Brad Pitt, Once Upon a Time in Hollywood (in Italia probabilmente C'era una volta a Hollywood), è già la pellicola più attesa per il 2019. Il regista, e il suo ormai attore feticcio, assente dalle sale dal 2015 con Revenant, hanno raccontato al CinemaCon di Las Vegas, convention importantissima per le major cinematografiche, nuovi dettagli sul film le cui malefatte della "Famiglia" di Charles Manson fanno da sfondo nella Hollywood di fine anni '60.

"Io e la Sony porteremo al cinema il duo di star più eccitante dai tempi delle star Paul Newman e Robert Redford", esclama Tarantino su DiCaprio e Pitt. "È tutto ancora top secret, ma posso dire che Once Upon a Time di Hollywood si svolge nel 1969, al culmine della controcultura, della rivoluzione hippy e del punto più alto della nuova Hollywood, strada dopo strada, isolato dopo isolato, trasformeremo Los Angeles nella Hollywood del 1969".

DiCaprio ha poi aggiunto: "È difficile parlare di un film che non abbiamo ancora fatto, ma sono incredibilmente eccitato di lavorare con Brad Pitt. Sono un grande fan di Singin' in the Rain  - film su Hollywood, e come nativo di Los Angeles, dopo aver letto la sceneggiatura, penso sia una delle sceneggiature più incredibili: faremo del nostro meglio per renderlo fantastico". DiCaprio non è l'unico a elogiare la sceneggiatura di Tarantino, anche Tom Rothman, presidente della Sony presente alla conferenza ha affermato che si tratta della "migliore sceneggiatura che abbia avuto il privilegio di leggere".

Nel cast di Once Upon a Time in Hollywood figureranno anche Margot Robbie nel ruolo di Sharon Tate, e Zoe Bell. Ancora in attesa di conferme le presenze di Michael Madsen, Tom Cruise e Samuel L. Jackson, da tempo tra i nomi in ballo.

Fonte: The Hollywood Reporter