25 aprile 2018

Oscar 91: L'Academy cambia le carte in tavola per molte categorie

Di Simone Fabriziani

Nuove regole per la prossima edizione degli Academy Awards. Ovvero come l'Academy of Motion Picture Arts and Sciences ha redatto alcune nuove regolamentazioni che, a partire dalla prossima edizione del 2019, avranno delle conseguenze sulla votazione e sulla campagna pubblicitaria volta alla nomination all'Oscar.
Le categorie coinvolte nella nuova serie di regolamentazioni dell'AMPAS sono rispettivamente quelle per la miglior colonna sonora, canzone originale, documentario, film d'animazione ed effetti visivi. Ecco di seguito tutte le novità.

Categorie musicali
Tutti i membri del ramo musicale dell'Academy saranno possibilitati a visionare i film per entrambe le categorie della colonna sonora e della canzone originale, provvedendo ad una lista iniziale di 15 titoli votata secondo il sistema preferenziale. Da questa shortlist verranno poi scelti i cinque candidati finali per entrambe le categorie, sempre secondo un sistema di voto preferenziale qui volto a determinare esclusivamente i candidati.

Miglior documentario
Per la prima volta, i lungometraggi documentari non dovranno più seguire la linea tradizionale della settimana minima nelle sale statunitensi per la qualifica alla nomination all'Oscar. Da oggi, per ottenere una candidatura alla statuetta nella categoria è sufficiente però aver vinto un premio ad un circuito festivaliero adeguato, la cui lista però non è ancora stata svelata dall'Academy.

Miglior film d'animazione
Anche i produttori dei film d'animazione candidati verranno riconosciuti. Non solo il nome del regista, ma ora anche uno o più di un produttore verranno candidati per la statuetta di categoria, seguendo con probabilità la stessa procedura di eleggibilità per il miglior film, in cui anche in quel caso vengono celebrate le menti produttive dietro ai successi cinematografici candidati.

Migliori effetti visivi
Per la prima volta, tutti i membri della categoria tecnica potranno visionare i titoli in lizza per la nomination agli effetti speciali comodamente via straming o via satellite, anziché votare fisicamente per i titoli candidabili dopo uno show-reel dedicato che si svolgeva tradizionalmente in un teatro cinematografico di Los Angeles. La nuova procedura permette ad un maggior numero di membri residenti in vari punti del globo di poter essere parte partecipante alla procedure di determinazione dei cinque film candidati alla statuetta.

Fonte: The Playlist
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...