27.2.19

'A Star Is Born': Il film di Bradley Cooper dopo l'Oscar a Lady Gaga torna nelle sale con delle scene aggiuntive

Di Gabriele La Spina

In pochi avrebbero scommesso come ha fatto Bradley Cooper, riportando nelle sale un classico della cinematografia, e in particolare del musical americano. Ma con il suo esordio registico ce l'ha fatta. A Star Is Born, ha conquistato la critica mondiale fin dal suo debutto al Festival di Venezia, ma ha trionfare è stata prima di tutto Lady Gaga, che si scopre interprete naturale e comunicativa, anche nel campo recitativo.

Tuttavia coloro che si sono emozionati maggiormente sono stati gli spettatori, assistendo alla storia d'amore tra Jackson e Ally, due anime artistiche che si uniscono sia sul palcoscenico sia nella vita. Jack Maine, musicista con alle spalle diversi successi ma la cui carriera è in bilico tra la dipendenza dall'alcol e i problemi di udito che lo tormentano, scopre casualmente Ally in un club di drag queen e, innamorandosi della sua voce, la aiuta a sfondare nel panorama musicale. Di suo, Ally aveva ormai rinunciato al sogno di vivere di musica ma grazie a Jack riscoprirà quel talento naturale di cui è dotata, diventando un'icona mondiale. L'ascesa di una finirà però inevitabilmente con il coincidere con il declino dell'altro.

Il film che ha raccolto 425.4 milioni di dollari in tutto il mondo tornerà nelle sale americane con 12 minuti di contenuti extra mai visti prima d'ora. La versione speciale conterrà versioni estese delle performance dei brani "Black Eyes" e "Alibi", e mostrerà una scena in cui Ally, interpretata da Lady Gaga, improvvisa a cappella il brano "Shallow", vera anima del film che ha portato l'attrice e cantante alla vittoria dell'Oscar per la miglior canzone originale la scorsa domenica. Inoltre vi sarà un'aggiunta alla scena del matrimonio dove Ally canta a Jack il brano "Is That Alright?"; una scena di Jack in studio che canta "Too Far Gone"; e una di Jack e Ally che cantano la canzone "Clover".

La versione estesa di A Star Is Born arriverà questo venerdì nelle sale americane grazie alla Warner Bros., chissà se ci sarà spazio anche per un rilascio nelle sale italiane.

Fonte: Deadline