Steven Spielberg contro Netflix, l’Academy potrebbe cambiare le regole il prossimo anno

Seguici anche su:
Pin Share

Di Simone Fabriziani

Tra i più cristallini sostenitori del film Green Book, vincitore la scorsa settimana dell’Oscar come miglior film, il regista Steven Spielberg è allo stesso tempo tra i più ferventi sostenitori di un cambio di regolamentazione per l’eleggibilità e la qualifica dei film originali Netflix presso l’Academy.

Il regista premio Oscar sostiene difatti che i lungometraggi destinati alle piattaforme dello streaming on demand non possano competere con gli stessi titoli che escono tradizionalmente nelle sale cinematografiche, favorendo questi ultimi. Fermamente deciso a proporre un cambio di rotta per le prossime edizioni degli Academy Awards, Steven Spielberg cercherà di smuovere le acque in tal senso al prossimo incontro ufficiale delle Board of Governors dei vari settori dell’Academy (Spielberg è il Governor della categoria registi dell’AMPAS). Sarà stata questa una delle ragioni per cui Roma di Alfonso Cuaròn non ha ottenuto la statuetta maggiore?

Un portavoce della Amblin Entertainment ha affermato a tal proposito: “Steven credo molto nella differenza tra uscite nelle sale e in streaming […] Sarà felice se altri assieme a lui si uniranno nella campagna quando arriverà il momento della riunione. Vedrà cosa succederà”

Anche l’Academy ha dichiarato: “La discussione su una nuova regolamentazione dell’eleggibilità per i premi è in corso tra le varie categorie dell’Academy, e il Board of Governors terrà a mente l’argomento nella prossima riunione di aprile.”

Fonte: IndieWire

Pubblicato

in

da